Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 1° giugno si potrà volare dall’aeroporto del Salento alla volta di Bordeaux, per ammirare Piazza della Borsa, i vecchi magazzini sul fiume Garonna, convertiti in luoghi di svago, le due straordinarie chiese, Sant’Andrea e San Michele e il Museo di Belle Arti, secondo per ricchezza solo al Louvre. Il collegamento, che verrà operato dalla compagnia Ryanair con due frequenze settimanali – mercoledì e sabato – arricchisce ulteriormente l’offerta internazionale dell’aeroporto di Brindisi, sul quale nella prossima stagione sono già previste 29 rotte internazionali e conferma il ruolo strategico dello scalo nelle politiche attrattive di tutta l’area del Salento.

 

“Dopo gli ottimi risultati raggiunti lo scorso anno su Bari – ci dicono da Aeroporti di Puglia – abbiamo lanciato il guanto di sfida e portato il volo anche su Brindisi. Per la prima volta in assoluto quindi, Bordeaux, città nota anche per il vino, si potrà raggiungere dall’aeroporto del Salento. Il nuovo collegamento, al quale se ne aggiungeranno altri su cui stiamo lavorando, rappresenta una delle tante sfide raccolte da Aeroporti di Puglia. Siamo convinti infatti – continuano  che questo sia il momento non solo della ripresa, dopo un periodo pandemico che ha messo in pausa il sistema economico mondiale, ma della spinta sull’acceleratore. Dobbiamo investire su nuovi collegamenti e sulle infrastrutture, dobbiamo farci trovare pronti per nuove sfide e soprattutto vogliamo offrire ai passeggeri un ventaglio di offerte di collegamenti che possa rilanciare il sistema turistico pugliese. Il volo con Bordeaux oltre che rafforzare le sinergie con la compagnia, che su Brindisi ha due aeromobili di base, rappresenta un’importante occasione di sviluppo del network internazionale, anche alla luce della costante apertura della Puglia verso mercati esteri. Aeroporti di Puglia e Regione Puglia, anche durante la pandemia hanno messo a punto precise strategie finalizzate all’incremento dei flussi turistici, oltre a un sensibile potenziamento delle infrastrutture aeroportuali. Confidiamo che questo nuovo collegamento avrà importanti ricadute per l’industria turistica della nostra regione e dell’area del Sud Est in particolare, sempre pronta a soddisfare le richieste del traffico incoming. Salutiamo, perciò con particolare soddisfazione l’annuncio del volo, certi degli ottimi risultati che porterà anche per il traffico outgoing. Ogni nuovo volo per Aeroporti di Puglia non è solo motivo di orgoglio, ma rappresenta l’inizio di una ripresa”.

Redazione

Lsd sta per Last smart day, ovvero ultimo giorno intelligente, ultima speranza di una fuga da una cultura ormai completamente omologata, massificata, banalizzata. Il riferimento all'acido lisergico del nostro padre spirituale, Albert Hofmann, non è casuale, anzi tutto parte di lì perché LSDmagazine si propone come cura culturale per menti deviate dalla televisione e dalla pubblicità. Nel concreto il quotidiano diretto da Michele Traversa si offre anzitutto come enorme contenitore dell'espressività di chiunque voglia far sentire la propria opinione o menzionare fatti e notizie al di fuori dei canonici mezzi di comunicazione. Lsd pone la sua attenzione su ciò che solletica l'interesse dei suoi scrittori, indipendente dal fatto che quanto scritto sia popolare o meno, perciò riflette un sentire libero e sincero, assolutamente non vincolato e mosso dalla sola curiosità (o passione) dei suoi collaboratori. In conseguenza di ciò, hanno spazio molteplici interviste condotte a personaggi di sicuro spessore ma che non trovano spazio nei salotti televisivi, recensioni di gruppi musicali, dischi e libri non riconosciuti come best sellers, cronache e resoconti di sport minori, fatti ed iniziative locali che solitamente non hanno il risalto che meritano. Ma Lsd è anche fuga dal quotidiano, i vari resoconti dai luoghi più suggestivi del pianeta rendono il nostro magazine punto di riferimento per odeporici lettori.