Tempo di lettura: 3 minuti

Quando istituzioni e politica, con il prezioso supporto della diplomazia, dialogano con il tessuto economico e imprenditoriale del territorio, possono nascere sinergie in grado di portare ottimi risultati per tutti.

Un eccellente risultato è indubbiamente il nuovo volo Bari-Tel Aviv, annunciato oggi da Aeroporti di Puglia e la compagnia aerea Wizzair. Due voli a settimana, martedì e sabato, a partire dal prossimo 3 luglio per tutto l’anno.

“L’Ambasciata d’Israele in Italia accoglie con grande soddisfazione la notizia”, ha commentato l’Ambasciatore d’Israele in Italia Dror Eydar. “È un grande progetto, questo, frutto della sempre più solida ed estesa collaborazione tra Israele e la regione Puglia promossa dall’Ambasciata. Che questo risultato rappresenti il decollo verso nuovi orizzonti di cooperazione. Dopo questo lungo periodo di arresto del settore turistico e, più in generale, di gran parte dell’economia mondiale e dei nostri Paesi, Israele e Italia, è finalmente giunto il momento di ridare impulso alle attività economiche e ritornare, cautamente e responsabilmente, alla normalità”.

“Un progetto che nasce da lontano, da quando nel luglio 2019 insieme al Presidente della Regione, Michele Emiliano, e il Vicepresidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile, siamo andati in Israele per creare un ponte Puglia-Israele che potesse dare benefici a 360 gradi ai pugliesi. Non solo in termini di turismo -da entrambi i lati: sia per chi vuole visitare gli splendidi e sacri luoghi israeliani, ma anche per chi da l? vuole conoscere le nostre bellezze–, ma anche sul piano imprenditoriale e universitario”, ha sottolineato il Console Onorario d’Israele in Puglia, Luigi De Santis. “Israele è ai primi posti nel mondo per le start up o per le nanotecnologie, lo scambio scientifico –che già esiste con il Politecnico di Bari– potrà ulteriormente intensificarsi con una vicinanza fra Bari e Tel Aviv. Quando ho accettato la carica di console era proprio a questi risultati che pensavo. Alcuni, come il volo diretto, sono stati raggiunti. Ora la collaborazione con le istituzioni pugliesi continua per raggiungerne altri”.

A tal proposito interviene anche il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti che ci dice: L’annuncio di oggi  è un grande risultato pienamente in linea con l’orientamento di fondo che ha ispirato il Piano Strategico della Società e con le azioni concrete intraprese per il raggiungimento degli obiettivi di diversificazione dell’offerta di trasporto aereo e l’incremento della connettività internazionale della Puglia con le aree economicamente forti per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo dei flussi turistici incoming. Di palmare evidenza l’importanza dello sviluppo di nuovi mercati come Israele e gli Emirati Arabi e la conferma del volo per Londra Luton e per Basilea, che consentiranno di accelerare il percorso di ripresa economica della Puglia e di miglioramento della competitività internazionale. Tutto ciò si aggiunge ai nuovi voli da Brindisi per Milano Malpensa e ai futuri sviluppi del network sull’aeroporto salentino. Ancora, fondamentale per il network nazionale è l’attivazione del volo per Milano Linate che compensa il calo di connettività registrato a causa della crisi di Alitalia. Il risultato di oggi è frutto anche del lavoro costante e sinergico con la Regione Puglia e gli enti del settore, da tempo impegnati al raggiungimento di risultati tesi allo sviluppo e alla crescita del territorio. Non dimentichiamo però il contesto storico che stiamo vivendo e l’importante campagna vaccinale messa in atto dal governo italiano e regionale, in modo che si possa garantire la giusta sicurezza sanitaria anche e soprattutto per chi viaggia. In questo contesto, Aeroporti di Puglia sta operando con tutta la organizzazione, ad ogni livello, con la massima energia, consapevolezza e responsabilità con la prospettiva di poter riprendere velocemente i livelli di attività, nella consapevolezza che i risultati finora raggiunti dalla Rete Aeroportuale Pugliese sono stati il frutto anche di una comunione di strategie, progettualità ed azioni che ha visto tutti gli stakeholders, tutti insieme come Sistema, protagonisti”.