Tempo di lettura: 1 minuto

L’associazione culturale In Progress ha annunciato che l’ottava edizione di Miss Progress International-Donne per il Progresso è rimandata all’inizio di autunno.
Il protrarsi delle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19 che ancora tiene in sospeso il mondo intero ha obbligato l’organizzazione no-profit pugliese a questo nuovo rinvio.

“Due anni di attesa sono davvero tanti – dice Giusy Nobile, presidente di In Progress – e non vediamo l’ora di far conoscere il nostro territorio alle nuove concorrenti che, ne siamo certi, anche stavolta ci porteranno progetti meritevoli dell’attenzione di tutti e diffonderanno attraverso i loro follower le bellezze della Puglia”.
Nel frattempo, Vanesa Giraldo Lopez, vincitrice dell’edizione 2019, ha ripreso a lavorare per “Almagua”, il progetto a sostegno della tribù Yagua che vive nell’Amazzonia colombiana che le ha consentito di conquistare il titolo.

Le delegazioni provenienti dai cinque continenti atterreranno all’aeroporto di Brindisi il prossimo 24 settembre e si fermeranno nel Tacco d’Italia sino a domenica 3 ottobre. Durante il loro soggiorno saranno coinvolte in molteplici attività che permetteranno loro di conoscere da vicino la Puglia, per la seconda volta menzionata dal National Geographic come la regione più bella del mondo.

L’elenco delle località che saranno interessate dai tour guidati sarà reso noto prima dell’estate.