Tempo di lettura: 1 minuto

Sono due le realtà pugliesi che, grazie a Sprint Factory l’acceleratore di impresa di Impact Hub Bari, hanno ottenuto nelle ultime settimane investimenti per far crescere la loro attività.

Si sono infatti concluse da poco due operazioni di investimento di CDP Venture Capital – Fondo Nazionale Innovazione, tramite il Fondo Italia Venture II, a favore delle due startup Tziboo e Transactionale per un importo rispettivamente di 170.000 e 140.000 euro, comprensivi anche della quota dei co-investitori privati che hanno scelto di sostenere le due startup pugliesi.

Transactionale (https://www.transactionale.com/) è il primo Customer Referral Network in Italia, 100% Made in Italy, che si rivolge agli eCommerce, e Tziboo (https://www.tziboo.com/) è una soluzione tecnologica integrata che nasce per immettere nel mondo della digitalizzazione i produttori italiani di cibo di qualità, aiutandoli ad incrementare realmente le occasioni di vendita online. Progetto su cui anche Impact Hub Bari ha deciso di dare il suo sostegno rientrando tra i co-investitori, come fatto anche per Barty Mix (http://www.bartymix.it/),, startup che ha ideato il primo miscelatore professionale di long drinks completamente automatizzato e che nelle scorse settimane ha già ottenuto un finanziamento, da CDP Venture Capital Sgr e da altri co-investitori, di 144.000 euro.

“Si tratta di un ulteriore tassello di un percorso che da anni stiamo sviluppando con dedizione spostando sempre più in avanti l’asticella da raggiungere – commenta Diego Antonacci di Sprint Factory e Impact Hub Bari -. Un percorso che parte dalla formazione e dalla sperimentazione, passa per il processo di incubazione di startup e approda alle attività di fundraising per intercettare capitali pubblici e privati. Un percorso che aiuta a sostenere la nascita e la crescita di startup con l’obiettivo di supportare e accelerare i processi di sviluppo del territorio, creando un ponte tra innovazione e cambiamento”.

A luglio scorso Sprint Factory aveva lanciato il primo corso di Angel Investing in Puglia, in collaborazione con: Confindustria Bari-BAT, ManagerItalia Puglia, Angels4Impact, Angels4Women, Impact Hub Bari-Milano. Un percorso di informazione per sviluppare e acquisire conoscenze in ambito early stage investing rivolto a imprenditori, manager, professionisti e mentor interessati a investire in startup innovative.

“Si è trattato di un passo preliminare necessario a fomentare in Puglia la figura del business angel, indispensabile in un ecosistema d’innovazione che possa chiamarsi tale – spiega Diego Antonacci. Adesso ne abbiamo altri in programma per i prossimi mesi e stiamo lavorando per la creazione di un Club di Angel Investor pugliesi che possano investire, a partire da quest’anno, in startup con la facilitazione dell’incubatore Sprint Factory. In questo quadro, già ben delineato, – prosegue Antonacci – si inserisce anche un altro tema di fondamentale importanza per Sprint: sviluppare un meccanismo di open innovation in cui le imprese pugliesi possano trovare risposte alle sfide del presente e del futuro, anche – conclude – attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative provenienti da talenti e startup di cui la Puglia è ricca”.

“Siamo entusiasti di poter partecipare alla crescita di realtà meritevoli del Mezzogiorno come Tziboo e Transactionale, che stanno dimostrando coraggio nell’affrontare le sfide di questo momento storico così eccezionale, oltre a dimostrare un modello di business vincente – commenta Francesca Ottier, Responsabile del Fondo Italia Venture II di CDP Venture Capital SGR – Contribuire a una crescita sostenibile del sistema innovativo di tutto il territorio nazionale, valorizzando le startup e le realtà innovative del Sud Italia ad alto potenziale è per noi una priorità, con l’obiettivo di rafforzare lo sviluppo economico e il tessuto imprenditoriale del Paese, oltre a valorizzare il ruolo degli acceleratori per attrarre investimenti futuri”.