Tempo di lettura: 2 minuti

""

Questo momento difficile ha modificato le nostre abitudini , ha limitato la nostra libertà , ci è stato negato il contatto e la condivisione, la musica e la tecnologia ci hanno fatto sentire meno soli ed è proprio in questi momenti che cerchiamo di appoggiarci agli altri e trovare negli altri la forza per superare gli ostacoli. La musica come inno alla vita.

"Vivere è un brano che condanna chi spreca la propria vita.

Vivere è un grido di speranza per tutti coloro i quali hanno una vita piena di difficoltà eppure affrontano le giornate sempre con il sorriso.
Vivere, è un diritto che mi porto dietro
".

Questo è quello che l’autore pugliese Beppe Stanco– artista poliedrico, nasce come cantautore e durante il suo percorso si specializza come Produttore ed Autore, nonché come Direttore Artistico di varie manifestazioni in Italia e in America, come il Premio Lunezia, lo Special Festival ed il NYCanta, il Festival della Musica Italiana di New York arrivato alla sua XIII edizione con la conduzione di Carlo Conti in mondovisione su Rai Italia – canta nel suo nuovo singolo intitolato "Vivere". Inoltre, l’autore vuole far emergere che tutti, dal momento in cui veniamo al mondo, abbiamo un diritto inalienabile, un diritto che nessuno ci può negare, quale quello di vivere e di vivere liberamente.

Il brano è disponibile dall’11 Dicembre su tutte le radio, inoltre è anche possibile vedere il video su YouTube e sui canali social dell’artista.