Tempo di lettura: 5 minuti

""

Semplicità e ricercatezza. Un ossimoro? Potrebbe sembrarlo eppure sono i due termini che meglio si addicono all’esperienza gastronomica che è in grado di far vivere un piccolo tempio del gusto sito a Matera, incastonato tra le bellezze uniche dei Sassi, patrimonio mondiale dell’Unesco. È Regiacorte, il ristorante dell’hotel cinque stelle lusso "Sant’Angelo Resort" che rielabora la cucina di stampo mediterraneo locale secondo i canoni della gastronomia moderna. Si parla tanto del binomio “tradizione-innovazione”. Spesso, però, ci si confronta con realtà che nulla hanno a che vedere né con l’una né con l’altra filosofia. Nella maggior parte dei casi si tratta solo di un’espressione accattivante priva di riscontri effettivi. Poi ci sono le eccezioni e Regiacorte può ritenersi a buon diritto quell’eccezione. Parlavamo di “semplicità e ricercatezza”. Quanto alla semplicità, appunto, a dare il benvenuto ai clienti è un ambiente da mille ed una notte, scavato in una delle tante case-caverne e che farebbero la gioia dei più incalliti amanti del "bello" in ogni forma. Un biglietto da visita invitante e che subito trasmette la cura dei dettagli che ispira l’intero ristorante considerato tra i più belli d’Italia.

""

E se l’atmosfera che si respira in un locale è un po’ come l’immagine speculare del suo proprietario, non potrebbe essere altrimenti anche per Regiacorte, calorosa e ospitale come il suo general manager Marco Cisini per conto della famiglia Ruscigno di Matera (uno dei pochi imprenditori materani a puntare in tempi non sospetti sulle bellezze dei Sassi, vero orgoglio di questa terra). Quanto invece alla ricercatezza, basterebbe sfogliare il menù ma soprattutto vedere e assaporare i piatti dello chef di origini pugliesi (è di Bisceglie) Pompeo Lorusso, per comprendere a cosa ci si stia riferendo. Il capo brigata cucina, affiancato da una squadra di tutto rispetto di ben quattro elementi e dalla pastry chef Paola Calemme
impiegando prodotti-simbolo dell’Italia “più buona” da vita a portate che restituiscono al palato il sapore di una tradizione che ha saputo mettersi al servizio della cucina moderna.

""

I piatti de Regiacorte si presentano bene, mostrando grande attenzione alla mise en place, senza peccare di una cura estetica priva di contenuto: belli da vedere, ineccepibili nel gusto che vanno benissimo per la clientela internazionale che dimora al Sant’Angelo Resort (non ultimo Daniel Craig durante le riprese dell’ultimo 007 in Basilicata) ma soprattutto alla clientela italiana che giorno dopo giorno apprezza sempre più questo ristorante. Punto di riferimento in zona per i cultori del nettare degli dei e del pescato fresco, Regiacorte privilegia un’offerta gastronomica in cui a farla da padrona siano soprattutto primizie stagionali, tant’è che spesso e volentieri organizza degustazioni ad hoc in base alla stagione e ai relativi prodotti che offre.

Il maestro Fellini diceva: “È più facile essere fedeli ad un ristorante che a una donna”. Stando alle impressioni finali raccolte dopo una cena non si potrebbe che convenire con lui: il tempio del gusto della famiglia Ruscigno riesce sicuramente a fidelizzare i suoi clienti.

""

La cena, realizzata dallo chef Pompeo Lorusso, ha proposto infatti:

  • Caprino affinato in felce del Pollino, salame di suino Casertano e zuppetta d’autunno)
  • Uovo bt, funghi porcini, patata del Metapontino, tartufo lucano, alga spirulina e nocciole di Giffoni
  • Conchigliette di senatore cappelli az. Tenuta Zagarella, bourre blanc, gambero rosso di Mazzara, caviale di storione italiano
  • Guancia di maialino lucano brasato all’Ambrosia Siciliana, purea di topinambur e cicorielle selvatiche delle colline Materane
  • Mandorle, cioccolato bianco, capperi e olio extra vergine di oliva
""

Nulla lasciato al caso: dall’equilibrio dei sapori impiegati per la realizzazione delle portate alla loro mise en place.

Recensito più che positivamente dai clienti che vi hanno fatto tappa, il Regiacorte propone un ricco ed invitante calendario di eventi che promettono di prendere “per la gola” chi vorrà andare a scoprire e testare quella che si preannuncia essere una nuova oasi per gourmet per tutto il Sud Italia.

""

Info: https://www.santangeloresort.it e info@santangeloresort.it

""