Tempo di lettura: 2 minuti

""

Le palestre degli istituti scolastici, di proprietà del Comune o della Città metropolitana, sono sempre state messe a disposizione delle realtà sportive cittadine per realizzare corsi di sport di base- basket, pallavolo, scherma, ginnastica, etc- aperti alla città e in particolare ai minori. I bambini e le bambine hanno ricominciato da poco ad andare a scuola, nel rispetto di tutti i protocolli e le misure di sicurezza, tra mille timori e grandi responsabilità e impegno dei dirigenti e di tutto il personale. C’è però un diritto che, al pari dell’istruzione, va garantito: la pratica sportiva. Purtroppo, a causa del covid, anche il settore dello sport ha subito e continua a subire danni economici notevoli.

Ecco perchè, ad altre associazioni di Santeramo, abbiamo rivolto un appello ai dirigenti scolastici- e ringrazio affinché, come hanno sempre fatto in questi anni, concedano l’utilizzo delle palestre alle tante realtà sportive della nostra città che svolgono un ruolo fondamentale per la crescita e il benessere dei nostri bambini e delle nostre bambine. Importante sarà garantire, da parte delle associazioni, il rispetto assoluto di tutte le disposizioni previste, cosa che sono certo accadrà.

Riaprire le palestre scolastiche alla comunità significa infatti non solo permettere ai nostri figli di praticare sport dopo che trascorrono 5 ore a scuola senza potersi muovere, ma significa soprattutto aiutare le tantissime persone che di sport vivono e che sono state pesantemente penalizzate dal covid.

In questo momento difficile, è più che mai necessario fare comunità e cercare- nell’assoluto rispetto delle misure di sicurezza- di aiutarsi e di collaborare.

Insieme, ce la faremo!

DIRETTORE SPORTIVO
FRANCESCO CICCARONE