Tempo di lettura: 2 minuti

""

Grande appuntamento al Salone dell’Innovazione questo pomeriggio con la mobile digital art. Protagonista è stato Matthew Watkins, uno dei massimi esponenti in questo campo che utilizza vari dispositivi mobili per creare vere e proprie opere d’arte.

Matthew Watkins, è nato a Manchester, in Inghilterra, nel 1962, ma è  cresciuto a Toronto, in Canada. Laureato in Comunicazione e Design presso l’Ontario College of Art, vive da diversi anni in Italia. Oltre ad essere un artista e illustratore, lavora come consulente di design e marketing.

Protagonisti delle sue opere sono soggetti che vanno dal noir alla satira politica ai mondi fantastici.  Le sue esibizioni di pittura con le dita e le esibizioni dal vivo hanno attirato l’interesse di canali televisivi in ​​Italia, Corea e Argentina e giornali e riviste come il Washington Post, il Daily Telegraph, il Daily Mail, Wired e GQ. 

In Fiera Watkins ha dilettato i visitatori con disegni realizzati con le dita, la cosiddetta finger painting, ed ispirati alla città di Bari e quindi anche a san Nicola.

Tra arte e alta tecnologia l’artista crea paesaggi, animali, personaggi da fumetto e scene noir sullo schermo multitouch di uno smartphone o di un tablet.
E’ stata un’occasione unica per ammirare opere straordinarie e per scoprire le potenzialità del rapporto che intercorre tra arte e nuove tecnologie in questo nuovo linguaggio che rivoluzionare il sistema arte.