Tempo di lettura: 2 minuti

""
Francesco Sergi sul podio più alto

Si è concluso domenica a Samobor il Gran Prix di Croazia che ha visto gli atleti pugliesi imporsi all’attenzione dell’Europa del WKF.

Innanzitutto registriamo il trionfo nel kàta female della tarantina Sara Soldano (maestro Antonio Di Serio), da poco divenuta maggiorenne e quindi per la prima volta schierata nella categoria “Under 21”. Dopo aver messo in fila le avversarie nelle eliminatorie, la Soldano ha trionfato in finale rappresentando l’Italia  contro l’Ungheria e imponendosi con 26/22 contro 24/80. Inoltre la pugliese ha gareggiato anche nella categoria “Senior”, mancando la finale per soli 2 centesimi di punto  e dovendosi accontentare del bronzo.

Oro anche per la leccese Michela Rizzo (maestro Vito Barletti) che, vestendo anche lei i colori della nazionale italiana si è imposta nel kata a squadre categoria Junior. Vittoria internazionale ottenuta su sette squadre iscritte e gara-test in vista dell’Europeo del prossimo 08/02/2020.

""

Ultimo podio al brindisino Francesco Sergi (maestro Franco Zonno) che ha ottenuto un importante Oro nel kata under 14 gareggiando contro 48 atleti in categoria; per lui 6 turni vinti: 4-1/4-1/5-0/5-0/5-0/5-0; in finale Sergi ha eseguito “Hyakuhachiho”, un antichissimo e spettacolare kàta Superinpei Shotokan. Un kàta difficile da vedere in gara per la sua elevata difficoltà tecnica