Tempo di lettura: 2 minuti

""

Dal 14 al 22 dicembre la Società Ginnastica Angiulli Bari sarà il fulcro di uno tra i tornei federali di tennis giovanile più importanti d’Italia. Oltre 600 ragazzi, dagli 8 ai 16 anni, in arrivo da tutta la nazione, si alterneranno sui campi della polisportiva di via Cotugno, pronti a darsi battaglia sotto rete a colpi di diritto, rovescio, volée e smash.

La 19esima edizione del Torneo di Natale, organizzato in collaborazione con l’Accademia Tennis Bari, il Circolo Tennis Bari e il New Country, è un appuntamento che l’Angiulli accoglie sempre con grande gioia. Proprio sui campi dell’Angiulli sono previsti i tabelloni di singolare under 11, 12, 13 e 14, con la grande novità del torneo di doppio under 14, mentre nel Circolo Tennis si svolgerà la competizione under 16. Al New Country giocheranno gli under 8, 9 e 10, sotto forma di “Raduno”.

Come di consueto, iscrizioni online sul sito www.angiullibari.com e sul sito www.accademiatennisbari.it. Il termine ultimo per accedere al torneo è la mezzanotte del giorno 8 dicembre.

Queste le considerazioni del presidente, Ruggiero Rizzitelli. “Questo evento ci consente di dimostrare le capacità organizzative di cui siamo capaci. L’Angiulli è un circolo vivo, che va oltre la città di Bari e che punta a una crescita continua e costante, nel pieno rispetto dei nostri storici fini sociali. Vedere negli spazi della società sportiva così tanti ragazzi impegnati in uno sport affascinante come solo il tennis sa essere, è per noi un motivo di grande orgoglio”.

Grande entusiasmo anche nelle parole del consigliere dell’Angiulli, Marco Salvemini, responsabile del Torneo per la società ospitante. “Per i tantissimi giovani atleti questo torneo è un’esperienza bellissima, che consentirà di relazionarsi con i loro coetanei in un momento di crescita con i valori che solo lo sport può insegnare. Come organizzazione, cerchiamo di portare sempre delle novità al torneo: quest’anno, infatti, proponiamo per la prima volta anche le sfide di doppio. In questa occasione il nostro Circolo apre le porte anche a familiari e tecnici, confermandosi sempre in prima fila nello sport, arrivando sino a generare eccellenze a livello internazionale”.