Tempo di lettura: 2 minuti

""

Paolo Bonolis, oltre lo schermo. Il celebre conduttore televisivo romano si racconta nel libro Perché parlavo da solo (Rizzoli), che ha presentato ieri sera all’AncheCinema, in un appuntamento promosso con la libreria Feltrinelli ed introdotto da un barese doc, l’autore e regista Gennaro Nunziante. Bagno di folla per il personaggio del piccolo schermo che ha spiegato come è nata l’idea del libro: ha deciso di parlare da solo per elaborare i suoi pensieri, e riflettere sul mondo, sulla felicità, sulla televisione, sullo stupore, sull’amore e la famiglia.

""

Ma anche sulla tecnologia che non rispetta i ritmi della biologia, sulla sua passione per lo sport, sulla sua città. Da queste riflessioni, contenute in pagine di appunti scritti negli anni, sono nati i diciotto capitoli del volume, il primo di Bonolis. Che riporta su carta anche i suoi ricordi, i personaggi incontrati e gli episodi del passato. L’evento, è stata anche l’occasione per il consueto firma copie. 

Le foto sono di Oronzo Lavermicocca (riproduzione riservata)

""