Tempo di lettura: 2 minuti

""

Il 20 luglio 2019, in occasione del cinquantesimo anniversario della missione Apollo 11 che vide gli astronauti americani Neil Armstrong e di Buzz Aldrin muovere i primi passi sulla Luna, il cantautore tarantino Daniele Di Maglie torna con il singolo “Terraflat”, brano prodotto da Cristò Chiapparino e dal titolo chiaramente decostruzionista che procede attraverso una divertita elencazione di teorie del complotto (la Terra è piatta il mare è giallo il sole è blu) nelle quali si cela un senso di disagio nei confronti dell’esistente e dalle quali promana un bisogno inequivocabile di immaginare “mondi possibili”. Caratterizzato da un sound elettrico e trascinante, il brano si apre ad una doppia lettura lasciando aperta la possibilità concreta e reale che le cose possano non essere esattamente come ci vengono raccontate.

Questo nuovo brano arriva a quasi un anno di distanza dalla pubblicazione de “La mia parte peggiore”, album – prodotto da Digressione Music con il sostegno Puglia Sounds Records – che metteva in fila undici brani tra i più intensi della sua produzione artistica e che hanno raccolto grandi consensi di pubblico e critica durante il fortunato tour che ha toccato le principali città italiane.