Tempo di lettura: 2 minuti

"sweet"Insieme a Helen Goh, sua collaboratrice di lungo corso, Yotam Ottolenghi porta il suo marchio di fabbrica – fatto di ingredienti freschi, spezie esotiche e abbinamenti sorprendenti – nel mondo dei dolci: fichi, petali di rosa, zafferano, anice, fiori d’arancio, pistacchio e cardamomo arricchiscono torte, biscotti, crostate, budini, cheesecake e gelati. Sweet include più di 110 ricette innovative e golose, come i dolcetti di mandorle alle more e anice stellato, la Persian Love Cake, il tronchetto al pistacchio con lamponi e cioccolato bianco, la cheescake al frutto della passione con ananas speziato, la pavlova alla cannella, mandorle e fichi freschi.

Dalle torte e i biscotti che i genitori possono cucinare insieme ai bambini fino alle scenografiche torte a strati che sapranno accendere l’immaginazione anche dei pasticcieri più esperti, ognuno troverà una ricetta per deliziare il proprio palato.

YOTAM OTTOLENGHI Chef britannico di origini israeliane, è proprietario di quattro ristoranti che portano il suo nome e dell’esclusivo NOPI a Londra. La sua filosofia gastronomica si traduce nella rubrica di cucina che tiene settimanalmente sul “Guardian”. Per Bompiani ha pubblicato Jerusalem (2013), Plenty (2014), Nopi (2015) e Plenty More (2017).

Sweet di Yotam Ottolenghi, con Helen Goh | Traduzione di Stefano Chiapello

Bompiani | 368 pagine | 35.00 euro