Tempo di lettura: 3 minuti

"mogiobistra2"Anche i turisti hanno scoperto quest’anno le potenzialità della Terra di Bari che ha battuto per numero di presenze e gradimento anche le più blasonate mete turistiche nel Gargano e nel Salento, forse perché ha meglio differenziato l’offerta turistica, imparato a mettersi in rete, creando sinergie e qualificando la proposta riempiendola di contenuti.

Questo in sintesi quanto hanno ribadito all’unisono i primi cittadini di Molfetta e Giovinazzo, Minervini e Depalma insieme ai dirigenti del Comune di Bisceglie durante la conferenza stampa di MoGio Bistra, un tour costiero giunto alla terza edizione. All’ incontro ha presenziato il comandante della Capitaneria di Porto di Molfetta, il CF Michele Burlando, mentre ha fatto gli onori di casa l’ing. Navale Francesco Sammarelli, presidente Sailors che ha illustrato il progetto.

Il mare viene infatti visto come risorsa, come sistema, dove si fondono tante componenti e questi tour costieri di circa tre ore vogliono tenerle presenti tutte: dalla fruibilità ed accessibilità a tutti in primis persone diversamente abili e famiglie ai giovani, alle scuole e ai turisti, proponendo anche pacchetti differenziati.

"mogiobistra1"Per ogni tipologia di fruitore verrà calibrato il prezzo, l’itinerario, il divertimento la musica e il food. Queste alcune delle novità che si aggiungono al tour classico in partenza da Banchina Seminario e che per tre ore, con due partenze giornaliere farà ammirare le quattro splendide cattedrali di Molfetta Bisceglie,Trani e Giovinazzo, i loro porti, i monumenti, i borghi e conoscere tutte queste bellezze grazie alle guide accreditate e competenti. Nel Tour inaugurale ad illustrare il nostro patrimonio storico, arti tettonico e naturalistico ci ha pensato la giuda Paola De Pinto della FeArt, ente gestore dell’ info point cittadino che ha ribadito il trend crescente dei turisti provenienti anche dal nord Europa e dall’ Europa dell’ Est.

Il comandante della “ Nuova Peschici” Nicola Costante ha ribadito il legame con Molfetta e l’entusiasmo per il progetto.

I sindaci hanno proposto di far inserire dalla Regione Puglia questo progetto nelle eccellenze della Terra di Bari perché valorizza il territorio e mette in rete potenzialità da quella del divertimento al turismo, dall’ enogastronomia al mondo scuola ed associazionismo.

Lavorando in rete e creando collaborazioni si raggiungono risultati che in autonomia sono impensabili. Da parte sua il comandante Burlando ha ribadito la vicinanza alle istituzioni per la difesa dell’ ambiente e della salvaguardia in mare.

MoGio BisTra regala sensazioni uniche, un senso di libertà incredibile che apprezzano tanto anche le persone diversamente abili perché ti mette a diretto contatto con la natura, dando l’opportunità di godere di spazi immensi apprezzando ancora di più le meraviglie del nostro territorio che vanno valorizzate, custodite e tramandate alle nuove generazioni.

Ecco perché c’è una particolare attenzione riservata al mondo scuola perché i bambini sono i cittadini del domani che devono essere sensibilizzati nei confronti del mare e di tutto il suo indotto.

La risorsa mare, come ha ribadito il sindaco Tommaso Minervini, va messo a sistema e considerato come tale dalle spiagge alla cantieristica, dal porto commerciale ai lidi, dalla sicurezza della bonifica al turismo.

Il mare come risorsa e prospettiva: MoGio BisTra ne è di certo un tassello importante.