Tempo di lettura: 7 minuti

"areroma" Dopo il successo dello straordinario party inaugurale di SMASH e una serata completamente dedicata alla “scena romana” con le band capitoline indipendenti in concerto, continua la programmazione di A.R.E., Artist in Rome Experience Festival sul Ponte della Musica a Roma. L’edizione 2018, organizzata da A.M.E. Management, fa parte del programma della quarantunesima edizione dell’Estate Romana, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale, e realizzata in collaborazione con SIAE, e si dipana per 9 giorni (1-9 settembre) presso il Ponte della Musica. A.R.E. è un acronimo che racchiude tutti i linguaggi di differenti espressioni artistiche fruibili in spazi non convenzionali, come il Ponte della Musica. Sino al 9 settembre mostre en plein air: esposizioni di opere d’arte, installazioni site specific, Flavio Tiberio Petricca con le sue opere tattili, opere materiche di Fabrizio Di Nardo, e quelle della parigina Coquelicot Mafille. E ancora contest tematici per fotografi, documentari, cortometraggi, workshop e musica, tanta musica: oltre 100 ore dall’Indie all’elettronica, passando per l’hip hop, a cura di: Ginnika, L-EKTRICA, Giardino The Party, SMASH, Bravo Dischi, tutto ad ingresso libero. Parla contemporaneo A.R.E.: i protagonisti sono tutti artisti sotto i 35 anni, e parla ai giovani e a chi, connesso con le arti, vecchio non lo diventerà mai. Accessibile anche alle famiglie, prevede un’area kids completamente attrezzata. A.R.E. è un museo all’aperto oltre che un palcoscenico e una passerella importante per tanti artisti, scultori, fotografi, attori, registi, djs e performer tout court, un festival inclusivo che si propone di promuovere l’arte in tutte le sue forme espressive".

"Una sorta di osservatorio per scoprire ciò che emerge come segnale di innovazionesostengono gli organizzatori – quel che non è ancora completamente emerso ma promette di diventare popolare".

Grande spazio inoltre al Teatro e al Cinema nella sezione TaC, Theatre and Cinema, nata con l’intento di essere una vetrina per giovani artisti emergenti. TAC si dipana nell’arco del 5 e 6 settembre, con una ricca programmazione. Oggi  5 settembre sarà dedicato alla presentazione di corti teatrali inediti, prime assolute di drammaturgie originali realizzate da un parterre di attori under 35. Gli interpreti sono al tempo stesso autori ed attori dei propri spettacoli, sviluppando così un percorso autoriale virtuoso. Il 6 invece sarà la giornata dedicata a giovani registi cinematografici all’interno della quale saranno presentati 4 cortometraggi internazionali; cortometraggi afferenti a generi lontani ma con una matrice comune: il diverso. La sezione TaC è organizzata dalle due attrici Marta Bulgherini ed Irene Ciani, la manifestazione è pensata per avere come cardine il concetto di inclusione: l’intento è quello di avvicinare quanto più possibile gli ospiti al mondo teatrale e cinematografico con una particolare attenzione alle giovani promesse. Una manifestazione democratica e trasversale, che sia luogo di incontro e di scambio, di apprendimento e di scoperta del nuovo.

Queste tre giornate saranno quindi un’opportunità per gli spettatori di immergersi nel mondo del teatro e dell’audiovisivo, osservando da vicino i nuovi linguaggi che si stanno sviluppando in questo periodo.

ARTISTI

TAC chiama a sé artisti operanti in Italia e all’estero accumunati da una forte morale professionale ed una carriera in ascesa. Gli attori che si esibiranno sul palco e che proietteranno i loro lavori sono nella maggior parte dei casi provenienti dal Centro Sperimentale di Cinematografia e dall’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio D’Amico.

Tra i partecipanti GUGLIELMO POGGI, vincitore del Nastro D’argento per le giovani promesse del cinema nel film "Il Tuttofare" al fianco di Sergio Castellitto; EDOARDO COEN e CECILIA GUZZARDI, reduci da una tournee teatrale biennale come protagonisti al fianco di Sebastiano Somma nello spettacolo "Uno sguardo dal ponte"; NICOLAS ZAPPA, attualmente impegnato sul set della nuova serie il "Paradiso delle Signore"; GIULIATRIPPETTA, autrice ed attrice vincitrice del premio Histrio 2016; ELISA NOVEMBRINIe RENATO CIVELLO, in tournee con "Le Baccanti" di Emma Dante. Ed ancora, ADOHASANOVIC, brillante regista bosniaco appena tornato in Italia dopo aver presentato in concorso al Sarajevo Film Festival il suo ultimo film; GIULIA BARTOLINI, giovane e promettente autrice/attrice che con il suo spettacolo "Carl- Una ballata" ha appena vinto la rassegna Salviamo i Talenti indetta dal Teatro VittoriaEUGENIO MASTRANDREA eCAMILLA TAGLIAFERRI, attualmente in tournee con Hamlet Machine di Robert Wilson.

Il festival è costruito mantenendo ben salda la relazione con il pubblico, e per la qualità dei suoi contenuti è in stretta collaborazione con diversi partner sul territorio italiano ed internazionale, tra cui: LCF – Live Cinema Festival, DNA Dance Department, Amore Experience, SAE Institute, Rome Art Week, CRACK Magazine, Fusolab 2.0, AVnode, CRAC – Centro di Ricerca per le Arti Contemporanee, Interclub Servizi, LPM – Live Performers Meeting, 2Night, Foundamental Network, Galleria Varsi, Resident Advisor, Resolume, InsideArt, Fonderie Sonore, 180gradi, RadioKaos Italia, Red Bull, Djswithoutborders, Trasformazioni Urbane, Wired Italia, Xceed, Radio Bottiglia, Lumier, Urban Photo Hunter, Free Mood, Galleria in Cinque Open art.

Ponte della Musica- Lato Piazza Gentile da Fabriano. INGRESSO GRATUITO.

Info: +39 338 1051324