Tempo di lettura: 3 minuti

"mascoli99"Martedì 20 marzo alle 19.30, il Teatro Comunale di Corato aprirà le porte a Victory on stage, mostra personale dell’artista Vincenzo Mascoli, promossa dalla CoArt Gallery e patrocinata dal comune di Corato.

Un dialogo con la storia, un citazionismo continuo, una disfida col passato con la fantasia e la visione di un bambino pronto a nuove avventure in sella ad un cavallo di plastica, a rappresentare la fragilità della società contemporanea, il sipario si apre e va in scena la vittoria dell’immaginazione.

Lo schema lo si individua facilmente. Davanti, una figura in dimensioni maggiorate, dipinta realisticamente anche quando per cenni essenziali, il più delle volte lasciando che la sua trasparenza riveli un flusso sottostante che non interrompe, limitandosi a sovrapporsi su di esso come una vetrofania. Dietro, appunto, un grande flusso, costituito da immagini e scritte ricavate da ritagli di giornali che vengono assemblate a collage, dalla provenienza più variegata, ma attingendo prevalentemente a quel repertorio del trash che una volta era proprio della cosidetta “stampa popolare”, e che oggi, invece, accomuna carta stampata, televisione e internet senza soluzione di continuità, dandosi il tutto, opportunamente amalgamato grazie anche all’impiego di libere pennellate in funzione di raccordo, come un insieme di relitti galleggianti visti a volo d’uccello, sospesi nell’acqua di porto più stagnante e sudicia che ci possa essere. “

Come ci racconta Vittoria Sgarbi, Mascoli ci rende testimoni del nostro tempo.

Il terreno di lotta è il palcoscenico, le dimensioni della tela si amplificano e occupano lo spazio di un sipario, l’umanità come atto unico, le dinamiche sono quelle teatrali, dove tutto è finto ma nulla è falso.