Tempo di lettura: 2 minuti

"20170711_112917"La 43° edizione del Festival della Valle D’Itria, che si terrà a Martina Franca dal 14 luglio al 4 agosto, sarà dedicata alla memoria di Rodolfo Celletti, storico direttore artistico della rassegna martinese, nel centenario della sua nascita. Le scelte culturali e artistiche compiute negl’anni da Celletti, sono ancora oggi perseguite dal festival che è fedelmente impegnato in percorsi di ricerca e approfondimento sul Belcanto italiano.
A sottolineare questo aspetto è stato, durante la conferenza stampa, Franco Punzi, Presidente della Fondazione Paolo Grassi, che ha presentato il festival con l’assessore regionale alla cultura Loredana Capone e il Direttore artistico del festival Alberto Triola.
“E’ un festival – aggiunge Punzi – che si è costruito negli anni. Grazie al sostegno comune siamo riusciti ad arrivare alla 43°edizione, questo però dev’essere solo un incentivo per continuare e per attuare sempre più sforzi per fare meglio”.

“L’edizione 2017 del Festival – ha poi affermato Triola – propone un cartellone che abbraccia quattro secoli di teatro musicale italiano. Si passerà da Monteverdi a Puccini, per arrivare a Vivaldi, Piccinni, Meyerbeer e Verdi, con opere datate 1608, 1727, 1763 per arrivare al 1918. Si parlerà dunque di secoli lontani, di epoche, stili, modi e poetiche molto diverse tra loro; le opere e i compositori scelti recheranno, così ciascuno a modo proprio la bellezza di una lunga civiltà musicale.

Trentacinque gli appuntamenti per l’edizione 2017 del Festival della Valle d’Itria che è ormai un appuntamento di richiamo internazionale per gli amanti della musica lirica e sinfonica. Capace di rinnovarsi senza venire meno alla tradizione, in un lavoro di ricerca e recupero tra opere inedite e titoli riscoperti, il Festival è simbolo dell’estate di Martina Franca che con il suo Palazzo Ducale ospita gran parte degli eventi. Per l’occasione aprono le porte alla grande musica e al confronto culturale e artistico anche chiostri, chiese e antiche masserie della Valle d’Itria.

Per info e programma: www.festivaldellavalleditria.it