Tempo di lettura: 7 minuti

"premioSi riapre il sipario sul Premio Barocco: ritorna puntuale, con forza e passione, l’evento di Fernando e Andrea Cartenì che ha portato la città di Gallipoli e la Puglia intera alla ribalta nazionale ed internazionale.

Il Castello di Gallipoli la location che accoglierà, sabato 27 maggio alle ore 20, l’edizione numero quarantotto della manifestazione: un’atmosfera suggestiva, tra arte e storia, che accoglierà ospiti e artisti in un clima incantato.

A fare gli onori di casa, per il secondo anno consecutivo, il giornalista, conduttore e volto noto del TG1 Francesco Giorgino, che accoglierà premiati ed ospiti in un alternarsi di momenti istituzionali e di puro spettacolo.

Prestigiosi e di caratura internazionale i nomi delle personalità che riceveranno la Galatea Salentina firmata come consuetudine dal maestro d’arte Egidio Ambrosetti di Anagni. Appartenenti al mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dell’imprenditoria, i premiati saranno l’attrice Elena Sofia Ricci, lo showman Teo Teocoli, l’azienda di moda Brunello Cucinelli nella persona dell’Amministratore delegato e Presidente, il Cavaliere del lavoro Brunello Cucinelli, il giornalista e conduttore televisivo Paolo Del Debbio, la mezzosoprano Carly Paoli, il fisico e direttore scientifico dell’IIT – Istituto Italiano di Tecnologia di Genova Roberto Cingolani, il Presidente del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche Massimo Inguscio e la cantante Patty Pravo che, oltre alla Galatea Salentina riceverà, dalle mani del primo cittadino di Gallipoli, Stefano Minerva, il riconoscimento alla carriera per i suoi cinquant’anni di successi.

Non mancheranno i riconoscimenti al mondo dell’imprenditoria, con la consegna del Premio Barocco 2017 ad Antonio Quarta, Cavaliere del lavoro e titolare di Quarta caffè, a Valerio Furone, Amministratore di F&P Occhiali, azienda leader di produzione e distribuzione occhiali e a Vincenzo e Vittorio Petìo titolari di Chemipul Italiana, azienda d’eccellenza che si contraddistingue per la lotta al mondo micro e mini biologico dannoso per l’uomo e per l’ambiente.

Ad accogliere artisti ed ospiti nell’atrio del Castello di Gallipoli Max Nocco e i suoi vinili, per un’accoglienza musicale all’insegna delle calde vibrazioni del jazz e del soul, passando per la black music e nuove sonorità elettroniche. Il brindisi di benvenuto, con le bollicine dell’azienda vinicola Cantine Paolo Leo, segnerà l’inizio di una serata all’insegna delle eccellenze, che proseguirà con la cena a cura di Bon Ton, catering di Villa Vergine.

Sarà sempre la musica a fare da sottofondo musicale alla serata di Gala nella suggestiva sala ennagonale del Castello, grazie al contributo della formazione Maurizio Petrelli & Friends, che riserverà agli intervenuti un ingresso in chiave swing.

La complessa macchina organizzativa del Premio Barocco è resa possibile, come tradizione, grazie alla fattiva cooperazione di più soggetti territoriali: a partire dal Comune di Gallipoli nella persona del primo cittadino, Stefano Minerva e dell’Assessore alla creatività, turismo, spettacolo e commercio Emanuele Piccinno, alla storica e proficua collaborazione con l’Università del Salento, nell’impegno personale del Magnifico Rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara, dalla collaborazione con il Castello di Gallipoli nelle persone del Direttore Luigi Orione Amato e il Direttore artistico Raffaela Zizzari, sino al contributo di tutti gli operatori turistici della città bella. Nello specifico, Al PescatoreHotel & Restaurant, Victoria Palace Hotel, Carlino Tourist.