Tempo di lettura: 2 minuti

"download"Il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, in collaborazione con il Laboratorio di Documentazione delle testimonianze di cultura intellettuale, spirituale e materiale diffusa nel Mezzogiorno “Ernesto Bosna” e il CIRPAS, Centro Interuniversitario di RICERCA “Popolazione, Ambiente e Salute”, presenta il 10 e l’11 aprile il seminario di studi “Itinerari nella storiografia educativa”.

La memoria storica permea i processi di costruzione del nostro universo individuale e collettivo, storie vissute, arti applicate attraverso le quali il mondo si è sviluppato. Per conservare questi preziosi strumenti è nato il “Laboratorio di Documentazione delle testimonianze di cultura intellettuale, spirituale e materiale diffusa nel Mezzogiorno”, dedicato al prof. Ernesto Bosna (22/02/1936- 29/10/2010), ed ora diretto dalla docente Vittoria Bosna, con l’obiettivo di recuperare, valorizzare e rendere fruibili materiali inerenti la Storia della scuola italiana. Il fine del seminario è quello di non dimenticare le testimonianze degli intellettuali che si sono impegnati nel riconoscere il valore dei musei della scuola e dell’educazione e il valore del libro scolastico inteso come modello di cultura sempre attuale. E ancor più per non dimenticare l’importanza del supporto cartaceo e dell’editoria scolastica in un’era ipertecnologica.

Esperienze museali, presentazione dell’archivio storico-educativo, recupero della editoria scolastica, tanto nella considerazione che la lettura dei classici della didattica e della manualistica scolastica siano validi esempi del patrimonio storico-educativo di un Paese e importanti presupposti da cui partire per introdurre i bambini nei nuovi sentieri dell’editoria per l’infanzia.

Il seminario “Itinerari nella storiografia educativa” è articolato in tre sessioni: “Alcune esperienze museali”, “L’archivio storico-educativo: esempi di eccellenza” e “L’Editoria scolastica”. Presiederanno ai lavori di ciascuna delle sessioni rispettivamente Antonella Cagnolati, Università di Foggia; Anna Ascelsi, Università di Macerata; Luca Gallo, Università di Bari.