Tempo di lettura: 2 minuti

"MomixLaddove corpi sembrano muoversi in assenza di gravità, laddove lo sforzo fisico sembra trasformarsi in leggerezza e semplicità lì si incontra il Pianeta Momix e la loro danza.

Una danza fatta di giri infiniti che muovono tessuti bianchi e setosi disegnando la morbidezza dell’aria, fatta di rimbalzi di corpi che ricalcano il pulsare delle stelle tanto da emanarne la stessa luce, fatta anche di atleticità, ma mai ostentata perché mai toglie spazio alla dinamicità dei corpi in movimento e fatta anche dei tanti oggetti ed effetti in continua trasformazione.

Gli oggetti, sicuramente loro distintivo, non sono aggiunta della coreografia, ma parte della coreografia stessa: le molle pulsanti, il cerchio, i pali, il tavolo, le luci, lo specchio che genera forme meravigliose e figure irreali, le palle leggerissime, i costumi che passano dall’essere fiori a sembrare struzzi… sono dentro il movimento, lo creano, lo arricchiscono, lo trasformano sempre in altro e sempre in qualcosa di inaspettatamente nuovo….: quel nuovo sorprende e meraviglia di volta in volta lo spettatore che si lascia coinvolgere completamente e trascinare facilmente su questo straordinario loro Pianeta, appunto.

Dove la parola “straordinario” la si intende proprio nella sua prima accezione e cioè quella di “fuori dall’ordinario”, dal comune e come tale inimitabile….perchè i Momix sono proprio questo…sono storia ma che mai si ripete, sono continua ricerca del nuovo che merita di farsi guardare con occhi sgranati che seguono veloci e la bocca semiaperta…

.passo e chiudo dal pianeta MOMIX.