Tempo di lettura: 2 minuti

"rv"Un grande della musica italiana in concerto nel capoluogo salentino a sostegno delle attività di Progetto Itaca Lecce, associazione di volontariato che ha come obiettivo l’attivazione di progetti di informazione/sensibilizzazione, riabilitazione e inserimento lavorativo, rivolti a giovani adulti con una storia di disagio psichico, grazie alla creazione di Club Itaca, struttura di accoglienza diurna, non sanitaria, che garantisce sostegno alle famiglie e realizza interventi di prevenzione pensati soprattutto per i giovani.

Appuntamento a questa sera, lunedì 12 dicembre, alle 20.30 presso il Teatro Politeama Greco di Lecce con il concerto di Roberto Vecchioni dal titolo “La vita che si ama”, tour 2016 dell’artista lombardo ispirato come è noto al suo ultimo libro, che esplora l’universo degli affetti del cantante pur non trascurando i suoi classici, come “Luci a San Siro”: il filo conduttore dello spettacolo è infatti costituito da frammenti di memoria personale dell’artista, da “Stelle” e “Figlio figlio figlio” a “Sogna ragazzo sogna”, e lascia volutamente da parte il repertorio storico di Vecchioni per creare un’atmosfera intimista e familiare, dal ricordo della mamma in “Dimentica una cosa al giorno” a “Un lungo addio”, dedicato alla figlia.

Il ricavato della serata, che si avvale del patrocinio del Comune di Lecce, servirà a finanziare le attività della recentemente costituita sezione leccese di Progetto Itaca, che come già detto ha come obiettivo principale il sostegno a giovani adulti con disagi psichici, contribuendo a sviluppare in loro autoconsapevolezza e abilità professionali specifiche indispensabili per reinserirli proficuamente nel loro ambiente familiare e sociale e riprendere così una qualità della vita soddisfacente.