Tempo di lettura: 3 minuti

"lt"“Lineotype, macchina tipografica installata per la prima volta nel 1886 al New York Tribune, permetteva contestualmente di comporre, fondere e distribuire la famosa pagina di piombo utilizzata per la stampa fino agli inizi degli anni ottanta, poi sostituita dalla composizione a freddo”.

Questo piccolo pezzo di storia ha ispirato questo progetto, forse ambizioso perché esce su carta e quindi ha il sapore della sfida, volendo in qualche modo recuperare quella tradizione e lo spirito vintage di un passato forse dimenticato. Un progetto editoriale periodico, nato dall’idea e passione di Verio Fiore che ha raccolto intorno a se tanti collaboratori, validi ed entusiasti, creativi e amanti dell’arte, che hanno accettato di raccontarla in tutte le sue forme, da quelle classiche alle ultime novità e curiosità, ma con atteggiamento critico.

La nostra redazione composta da Carlo Chicco direttore, Miguel Gomez, coordinatore, Cinzia del Corral, responsabile redazione del foggiano, Marina Damato, grafica e Verio Fiore, amministratore responsabile, si occuperà di pittura, scultura, musica, grafica, video art, performig art, teatro, danza, cinema, design, letteratura, architettura, fotografia, archeologia, cucina con tutte le evoluzioni e trasformazioni, sempre in itinere.

Il progetto Line O Type, coinvolgerà nella redazione anche le scuole superiori, accademie,musei, curatori e critici d’arte.

“Non abbiamo inventato nulla di nuovo, abbiamo guardato indietro e pensato che, forse, la"lt2" gente potrebbe tornare a gustare il profumo del giornale che nel tempo è stato oggetto di aggregazione. Da sempre il binomio al bar era caffè e giornale. La rivista patinata è per gli addetti ai lavori, il giornale è del popolo. Nella nostra società l’arte diventa sempre più un prodotto marginale, il cosiddetto arte-business è diventata una lapide sulla tomba delle arti. L’introduzione del business nel mondo artistico/culturale ha fatto in modo che oggi l’arte rappresenti solo il desiderio di guadagno. Il sistema finanziario ha ormai inglobato anche l’emozione che l’artista riusciva a trasmettere con la sua opera, una società in cui tutto è destinato al consumo, le opere d’arte e la cultura vengono considerate prodotti finalizzati all’ambizione individuale. La competizione sociale che ci affligge ha coinvolto anche gli artisti, che ora lottano per emergere tralasciando la loro funzione originaria e cercando spesso solo originalità e innovazione estrema.

"linotipe"Ed è proprio questa continua ricerca che distrugge il rapporto uomo-natura-anima sempre presente nella  nell’arte di ogni tempo. Line O Type, è una vera scommessa controcorrente, per i contenuti, per la sua espressione  grafica, si presenta come un quotidiano pur essendo un periodico, una scommessa sulla tiratura, 15.000 copie in free press non è cosa da poco. Iniziamo con una distribuzione che coinvolgerà le città di Bari, Capurso, Conversano,Corato, Giovinazzo, Molfetta, Monopoli, Noicattaro, Cerignola, Lucera, Orta Nova, Troia, Ascoli Satriano e Orsara di Puglia. Siamo coscienti che probabilmente non piaceremo a tutti, soprattutto ai baroni dell’arte e della cultura, ma poi alla fine se non fosse cosi che scommessa sarebbe?”

www.facebook.com/Line-O-Type  –   linotype.redazione@gmail.com