Tempo di lettura: 2 minuti

"molla"La quinta edizione del Giovedì Friendly firmato Eremo Club continua nel segno della scoperta dei migliori talenti in circolazione. E’ il caso di FRANCESCO MOTTA, ospite della rassegna giovedì 11 agosto ((S.S. Molfetta-Giovinazzo Km. 779, uscita Cola Olidda; ticket 1 euro, info: 349/54.81.754, start ore 20.30) con le canzoni del suo disco d’esordio “La fine dei vent’anni”, prodotto da Riccardo Sinigallia.

Dopo Calcutta, l’Eremo accoglie un altro astro nascente del cantautorato italiano: il quasi trentenne livornese Francesco Motta è stato il cantante e paroliere degli elettrici Criminal Jockers, band pisana che nei due dischi pubblicati, nel 2010 e 2012, ha espresso tutta l’urgenza dei propri vent’anni. MOTTA (come ama farsi chiamare oggi), è anche un polistrumentista prezioso che negli anni ha messo il proprio talento al servizio di una signora del rock come Nada, ai Pan del Diavolo, agli Zen Circus e a Giovanni Truppi.

 

Ora ha deciso di metterci la faccia e il cuore. Non solo il cognome. Le evidenti somiglianze fisiche e nel look con assi del rock come l’ex Verve Richard Ashcroft e con il leggendario Joey Ramone vorranno pur dire qualcosa: “La fine dei vent’anni” non è solo uno degli album più interessanti del 2016, è la scoperta dell’età adulta, per l’uomo e per l’artista, l’inizio di una nuova visione musicale. Altri suoni, altre parole, adeguate al momento artistico ed umano vissuto da questo grande musicista che stavolta si mette a nudo e racconta se stesso, i suoi affetti, la sua vita e quella della sua famiglia, attingendo alle sonorità con cui è cresciuto, senza seguire modelli o rifarsi a una tradizione.

 

E’ il disco di MOTTA, certo, perché l’artista ha composto testi, musiche e arrangiamenti dei dieci brani inediti contenuti, oltre a suonare, in ordine sparso, chitarra, basso, batteria, tastiere, ma è anche un lavoro collettivo grazie alla presenza di Riccardo Sinigallia, co-autore di alcuni brani e di  alcuni dei migliori musicisti italiani in circolazione, Cesare Petulicchio (Bud Spencer Blues Explosion), Andrea Ruggiero, Andrea Pesce, Giorgio Canali, Alessandro Alosi (Pan del diavolo) e tanti altri.

Agosto all’Eremo Club

L’estate live del club molfettese continua giovedì 18 agosto, con Rachele Bastreghi, affascinante voce femminile della rock band toscana dei Baustelle e autrice di un lungo ep da solista, intitolato “Marie”. Venerdì 19, sarà la volta di His Clancyness, progetto di Jonathan Clancy, ex direttore artistico di Radio Città del Capo, e del suo nuovo disco "Pale Fear"; ancora, sabato 20, si esibirà il duo post punk trevigiano dei Kill your Boyfriend. Infine, giovedì 25 agosto, il concerto del super-gruppo psichedelico The Winstons, in cui militano Enrico Gabrielli dei Calibro 35, attualmente in tour mondiale con PJ Harvey, e Roberto Dell’Era, chitarrista degli Afterhours.