Tempo di lettura: 2 minuti

"ps"Era il 17 febbraio 1947 quando Maria Bellonci annunciò la nascita del Premio Strega, che prese vita all’interno del gruppo degli “Amici della domenica” con lo scopo di contribuire alla rinascita culturale italiana nel periodo post-bellico. Dall’edizione 2009 la Società Dante Alighieri è entrata a far parte della giuria, esprimendo un voto collettivo per uno dei candidati al premio. Al fine di promuovere anche all’estero la conoscenza e la diffusione della letteratura italiana contemporanea, il voto affidato alla Dante è previsto sia stabilito sulla base delle preferenze espresse da una giuria selezionata tra i comitati esteri.

Per la prima volta il comitato di Monte Carlo è stato indicato, in virtù del suo incessante impegno nella divulgazione della lingua e della cultura italiana, per produrre un gruppo di lettori tra i suoi soci che, una volta aderito all’invito, potranno accedere, entro un periodo stabilito, ai libri in concorso ed esprimere la propria preferenza. “Un impegno importante e coinvolgente per la Dante – dichiara il presidente Giuseppe Sarno – che abbiamo"ps2" accolto con orgoglio e con grande piacere, in virtù del coinvolgimento che tale iniziativa produrrà verso tutti i soci di Monaco. Un’azione aggregante e positiva, atta a rimarcare, se mai ce ne fosse bisogno, il ruolo della Dante quale ambasciatore di cultura”.

E’ in consegna la comunicazione a tutti gli associati con le modalità specifiche di partecipazione, con l’invito ad una immersione completa nell’eccellenza letteraria italiana, in attesa di un evento imperdibile che coinvolgerà ulteriormente lo Strega e la Dante di Monaco.