Tempo di lettura: 1 minuto

"olio"Ancora un prestigioso riconoscimento per Granoro, impegnata nella valorizzazione dell’agricoltura del nostro territorio: in occasione del Premio Biol 2016, la manifestazione/concorso, giunta alla sua ventunesima edizione (la cerimonia finale si è svolta dal 18 al 21 marzo scorso a Lecce), che pone a confronto in Puglia i migliori oli extravergine di oliva biologici dei vari continenti, l’Olio Extra Vergine di Oliva Biologico Granoro è risultato vincitore della Silver Medal, un importante riconoscimento ottenuto a seguito di severe analisi chimiche e del giudizio di un panel costituto dai 31 più importanti esperti internazionali di olio di oliva. Un traguardo che risulta ancora più prestigioso perchè giunto dopo una selezione tra più di 400 diverse etichette partecipanti al concorso provenienti da 16 Paesi.

Nato nel 1996 ad Andria in Puglia per iniziativa del C.I.Bi. (Consorzio Italiano per il Biologico) e dello staff tecnico del programma Olio & Qualità, il Premio BIOL, riservato agli oli di oliva extravergini biologici, rappresenta un punto di riferimento mondiale per tutto il settore dell’olio di oliva.

Per Granoro la Silver Medal ottenuta al Premio Biol 2016 è una ulteriore conferma della volontà di esprimere un forte legame con il proprio territorio. L’Olio Extra Vergine di Oliva Biologico Granoro (prodotto in un antico frantoio a pochi chilometri dal pastificio) è ottenuto da olive coltivate con le metodiche dell’agricoltura biologica che avvengono nel rispetto dell’equilibrio dei cicli vitali naturali, fondamento dell’attività produttiva agro-zootecnica, e senza utilizzo di pesticidi e concimi chimici di sintesi.