Tempo di lettura: 3 minuti

"t"È partita col botto la tre giorni più importante del progetto Il Teatro Ha Classe, l’iniziativa del Comune di FoggiaAssessorato alla Cultura -, finalizzata ad avvicinare le scuole della città al Teatro Giordano.

Nella prima giornata di lunedì 21 marzo, hanno preso parte alle numerose iniziative oltre 500 bambini della scuola primaria: sono i piccoli studenti della scuole San Ciro, Parisi De Sanctis, Marcelline, Pascoli – Santa Chiara, Manzoni. L’entusiasmo, l’energia e la straordinaria carica di positività che ha pervaso tutti i bambini delle scuole ha confermato la bontà e il successo di un progetto come Il Teatro Ha Classe, che ha lo scopo di far diventare il Teatro Giordano il riferimento di inclusione ed educazione dei giovani, oltre ad essere un modello di sperimentazione per valorizzare la funzione sociale dell’arte e dei luoghi della cultura a Foggia.

"Dobbiamo proteggere e valorizzare il nostro teatro perché il teatro è di tutti. Amate il Teatro Giordano e raccontate a tutti la bellezza di Foggia": così il sindaco di Foggia Franco Landella ha accolto le scuole, insieme all’assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani (raggiante per aver visto "tanti bambini, tanto entusiasmo e bellissimi occhi ridenti") e a Francesco Di Lernia, direttore del Conservatorio di FoggiaUmberto Giordano”, che collabora in prima linea all’iniziativa con il corpo docenti e la sua"t2" Orchestra. La prima giornata del Teatro Ha Classe è entrata poi nel vivo con la visita guidata condotta da Michele Gasbarro (docente di Direzione di coro e repertorio corale per Didattica della musica al conservatorio foggiano), in cui si è ripercorsa la storia del Teatro Giordano dal punto di vista storico-architettonico, con focus sulla funzionalità delle strutture architettoniche all’ascolto della musica.

Il piatto forte è stato poi il laboratorio musicale per l’educazione all’ascolto, ideato dal M° Gianna Fratta: il laboratorio è consistito in un concerto realizzato sulle note de Il Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saëns, intervallato da uno spettacolo dal vivo realizzato dall’attore Giampiero Mancini, in cui musica e teatro interagivano per raccontare storie fatte di parole e suoni. I bambini sono rimasti letteralmente rapiti dalla bellezza della musica e dalla straordinaria capacità di Mancini di coinvolgerli attivamente nell’apprendimento, per vivere la musica, l’arte e la cultura come un gioco, finalizzato all’educazione al bello. È intervenuto anche Valentino Magliaro, un giovane innovatore che sta rivoluzionando il mondo della scuola in Italia e coordinatore di Expo Scuola: anche lui ha intrattenuto i giovanissimi studenti con un appassionato discorso ispirato all’importanza dello studio e della conoscenza.

"t3"Oggi, martedì 22 marzo si riparte, dalle 9,30, con la partecipazione delle scuole Marcelline, Perugini, Notarangelo – Rosati. Oltre alla consueta visita guidata e all’incontro con Magliaro, il programma si arricchirà di un’altra straordinaria iniziativa: il concerto realizzato sulle note de "Le canzoni di Ludwig" (musiche di Ludwig van Beethoven, testo di Francesco Sanvitale), intervallato dallo spettacolo dal vivo di Giampiero Mancini. Mercoledì 23 marzo si concluderà poi questa tre giorni principale de Il Teatro Ha Classe con altre classi delle scuole Giovanni Bovio, Parisi De Sanctis, Foscolo-Gabelli, Pio XII, e la replica delle iniziative tenute nei primi due giorni.

 

Teatro Umberto Giordano

www.teatrogiordano.it

Facebook: Teatro Umberto Giordano Official

Twitter e Instagram: @teatro_giordano

 

Indirizzo: Piazza Cesare Battisti

Telefono: 0881.792.908

Email: info@teatrogiordano.it