Tempo di lettura: 2 minuti

"mc"Sarà inaugurata il prossimo 6 febbraio, nella sede dell’Ordine dei Giornalisti, la mostra "Se questo è cibo" del fotoreporter pugliese Marcello Carrozzo. La rassegna, che rimarrà aperta fino al 18 febbraio, rientra tra le iniziative che l’Istituto Italiano di Cultura Muenchen ha voluto realizzare con il Consolato Generale d’Italia di Monaco di Baviera e Forum Italia, nell’ambito di Expo Milano 2015, con particolare riferimento al tema centrale "Nutrire il pianeta. Energia per la vita".

Nel focalizzare le pratiche alimentari di alcune popolazioni, Carrozzo ha inteso raccontare, attraverso la fotografia, – viene sottolineato in un comunicato – le storie di uomini, donne e bambini nei Paesi in via di sviluppo, ai limiti della sopravvivenza. Le sue sono anche storie e testimonianze dei più deboli che l’accelerato processo di globalizzazione ha, in questi ultimi decenni, maggiormente penalizzato, costringendoli ad una vita di disagi e privazioni.

Marcello Carrozzo svolge la sua attività prevalentemente nell’ambito delle marginalità"mc2" sociali nelle aree del mondo ad alta criticità. Ha realizzato numerosi reportage in Siria, Libano, Giordania, Striscia di Gaza, Iraq, Kenya, repubblica democratica del Congo, Congo-Brazzaville, Thailandia, Vietnam, India, Mongolia, Argentina, Uruguay, Turchia e Grecia. Ha documentato i flussi migratori al largo delle coste libiche, Canale di Sicilia, Canale d’Otranto e nel Mare Egeo. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in ambito nazionale e internazionale.