Tempo di lettura: 2 minuti

"mv"Venerdì 29 gennaio alle ore 20:00 a Trani, presso il Polo Museale (piazza Duomo 8/9, di fianco alla Cattedrale) l’associazione culturale Pro Patria organizza la sua prima manifestazione: si tratta del Comizio d’Amore monologo in un’ora tenuto da Marcello Veneziani.

Lo stimato giornalista e scrittore biscegliese così introduce il suo ultimo lavoro: “ Voglio bene all’Italia anche se mi fa male vederla così. Voglio bene all’Italia anche se è davvero malata, ma questo è un motivo per amarla di più. La vedo tutt’altro che eterna e possente, la vedo fragile e assente, molto invecchiata; la vedo stanca e spaventata, la maledico, ma è una ragione di più per darle il mio fiato. Perché l’Italia non è solo una Repubblica. L’Italia è mia madre. L’Italia è mio padre. L’Italia è il racconto in cui sono nato. L’Italia è la lingua che parlo, il paesaggio che mi nutre, dove sono i miei morti. L’Italia sono le sue piazze, le sue chiese, le sue opere d’arte, chi la onorò. L’Italia è la sua storia, figlia di due civiltà, romana e cristiana. L’Italia è il mio popolo e non riesco a fare eccezioni, quelli del Nord, quelli del Sud, quelli di destra o di sinistra, i cattolici o i laici".

Si tratta di un grande atto d’amore, quasi disperato, rivolto alla Patria, inframmezzato da"t" filmati e letture che rievocano momenti straordinari della vita dell’Italia e che appare destinato innanzitutto ai giovani, ai quali si sta togliendo anche la cosa loro più dovuta: il diritto di sognare.

In questa circostanza, si presenterà alla cittadinanza l’associazione culturale Pro Patria, costituita a Trani proprio nei giorni scorsi da un manipolo di coraggiosi giovanissimi.

L’ingresso è libero.

Si coglie l’occasione per ringraziare la Fondazione SECA per la cortese ospitalità offerta ai giovani dell’Associazione Pro Patria.