Tempo di lettura: 4 minuti

"r"Preparatevi: il Natale 2015 sarà un Natale coi fiocchi, anzi, sempre più "cinematografico", grazie a Note da Oscar, il nuovissimo spettacolo della Rimbamband (una coproduzione con il Teatro Traetta e il Parco delle Arti di Bitonto) che debutterà a Bari al Teatro Palazzo (Corso Sonnino 142/d) il 25 dicembre (alle 21), 26 dicembre (alle 18 e alle 21) e 27 dicembre (alle 18 e alle 21).

Dopo oltre due anni e mezzo di lavoro intenso e prove estenuanti, il geniale e irriverente gruppo pugliese di "suonatori e sognatori", formato da Raffaello Tullo (voce, percussioni), Renato Ciardo (batteria), Vittorio Bruno (contrabbasso), Nicolò Pantaleo (sax) e Francesco Pagliarulo (pianoforte), torna con il nuovo spettacolo dal vivo a Bari, che si preannuncia come sempre esilarante, con un meraviglioso carico di creatività, in quel mix travolgente di teatro, musica e comicità che ha reso il gruppo pugliese ormai celebre in tutta Italia. Lo spettacolo è scritto da Raffaello Tullo, mentre la regia sarà curata da Paolo Nani, tra i più grandi registi e attori odierni del teatro italiano. Light designer Claudio Procaccio, direzione tecnica di Oronzo Leone, distribuzione a cura di Bags Entertainment.

Se negli ultimi anni non si è mai fermato il tour della Rimbamband nei più bei teatri italiani, dove i loro primi due spettacoli ("Il sol ci ha dato alla testa" e "Rimbamband Show") hanno sempre fatto registrare il tutto esaurito (senza contare le apparizioni televisive, la loro costante presenza sul web, con il progetto "PausaRimbamband", e sui social), la Rimbamband ha lavorato duramente a questo nuovo spettacolo: Note da Oscar sarà un grande atto d’amore per il cinema, in pieno stile comico Rimbamband, tra teatro di figura, mimo, clownerie e la loro unica e straordinaria capacità di giocare con qualsiasi strumento musicale.

 

Servizio Rimbambike

Per questo spettacolo, la Rimbamband ha attivato l’innovativo servizio della Rimbambike:"r2" all’infoline ufficiale dello spettacolo (al numero di telefono 351.226.10.88, disponibile anche per qualsiasi informazione) si possono prenotare i biglietti, richiedendo di riceverli comodamente a casa. I biglietti, compresi del diritto di prevendita, saranno recapitati a casa degli spettatori su una speciale bicicletta "cinematografica" che la Rimbamband ha allestito per l’occasione.

I biglietti sono comunque anche in vendita al botteghino del Teatro Palazzo (080.975.33.64), sul circuito on line bookingshow.it, al Box Office di Feltrinelli di Bari (via Melo 111, infotel: 080.524.04.64) e in tutti i punti vendita Booking Show.

Sito Ufficiale: http://www.rimbamband.ithttp://pausa.rimbamband.it

 

"Note da Oscar"

Il grande cinema, Hollywood, la Mecca dei sogni, il punto d’arrivo di una vita, il successo che ti rende immortale, il fascino della sala buia e del grande schermo. Un sogno per la Rimbamband! E allora, fiato alle trombe… che lo spettacolo cominci!

Il capobanda è un intellettuale che ama il cinema senza preclusioni di genere, da Gene Kelly a Toy Story. Il batterista è convinto si tratti di “one man show”, il suo. Il "r3"contrabbassista è in evidente stato confusionale. Il sassofonista è ossessionato dalla polka, dal tango, dalla mazurka e dal limbo. E il pianista? È docile, mansueto, timido, ma, quando vuole, sa anche essere un “leone”! Non resta dunque che sognare insieme a loro: Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Vittorio Bruno e Francesco Pagliarulo sono personaggi in cerca d’autore e di se stessi, con le loro personalità agli antipodi e i caratteri così diversi, ma accomunati dal grande talento per la musica. Insieme danno vita a Note da Oscar, il nuovo, folle, sgangherato show della Rimbamband, nel quale gli estrosi “rimbambini” sono alle prese col cinema e la sua magia.

I cinque “suonattori”, in perenne disaccordo armonico, prendono per mano il pubblico per condurlo in un viaggio imprevedibile e dissacrante, in un “road music movie” tra i generi cinematografici più disparati, dal western al cartoon , dal giallo alla commedia, mixandoli, frullandoli e distorcendoli con spregiudicata creatività. Un gioco perpetuo che, partendo dalle colonne sonore più famose, si nutre di straordinari virtuosismi, citazioni e una enorme dose di fantasia. È il grande cinema, visto attraverso uno specchio deformante. Che fa ridere, tanto ridere. Se "non è la realtà che conta in un film, ma quello che l’immaginazione può fare" – diceva il grande Charlie Chaplin – preparatevi ad entrare in Note da Oscar, un grande luna park dell’immaginazione: qui, sognare ad occhi aperti, è ancora possibile.