Tempo di lettura: 2 minuti

"vp"Il Vaso di Pandora – l’associazione senza fini di lucro che promuove cultura e attività sociali fondata da Severina Bergamo– spegne la sua prima candelina. L’associazione chiude il primo anno di attività forte di oltre 160 soci che, con passione e spirito di abnegazione, hanno sostenuto decine di eventi, da quelli culturali a quelli a sfondo sociale, fino a quelli ludico-ricreativi.

"Cultura e solidarietà sono i pilastri delle nostra missione", dice la presidente Bergamo. In questo pezzo di strada l’associazione ha curato in più occasioni la presentazione di "Non sono un assassino", il legal thriller del magistrato e scrittore Francesco CaringellaGianni De Marzo e Pina Nunziante."vp2"

Inoltre, in soli dodici mesi Il Vaso di Pandora ha raccolto fondi a sostegno delle missioni in Madagascar dell’ospedale Miulli di Acquaviva e della casa famiglia "Padre Annibale Maria di Francia" di Bari; discusso di coaching, psicologia, kinesiologia, delle proprietà benefiche dell’acqua in convegni aperti al pubblico.

"I nostri passi – aggiunge la presidente – sono sempre andati in direzione del prossimo, nel segno dell’apertura e della solidarietà; inoltre abbiamo voluto alimentare l’economia della conoscenza, verso la crescita personale e collettiva". L’auspicio è contribuire a seminare nella stessa direzione, con il contributo di sempre più baresi. Intanto, l’associazione festeggerà la ricorrenza domenica 8 novembre a Villa Morisco, in compagnia di Renato Morisco, noto gastronomo del TgR Puglia.