Tempo di lettura: 2 minuti

"ns"“Un nuovo Umanesimo di Misericordia” è il messaggio che ha ispirato il percorso delle Notti Sacre del 2015, per “ricollocare l’uomo al centro della vita”, così si esprime Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari; inoltre, ci richiama ad “appellarci alle ricchezze del Creato”, in una “ritrovata solidarietà, capace di trasformare pietà e compassione in operosità e condivisione”.

Questa edizione ricca di eventi di arte, musica, pensiero, preghiera, spettacolo, si è svolta in alcune chiese del centro antico di Bari. Giunta alla sesta edizione, con l’attenta direzione artistica di Don Antonio Parisi si è rivelata un evento di notevole importanza. Infatti, alcune decine di manifestazioni hanno strutturato il ricco calendario poliedrico di Notti Sacre. La rassegna si è svolta in: Basilica di S. Nicola, Chiesa del Gesù, Cattedrale, Museo"ns2" Diocesano, Piazzetta S. Marco, S. Teresa dei Maschi, Chiesa SS. Medici, Auditorium Vallisa, Chiesa di S. Anna, Succorpo Cattedrale, Chiesa del Carmine, Chiesa di S. Michele.

Atri eventi sono stati realizzati in musei e chiese in provincia di Foggia: Ascoli Satriano, Cerignola, Ortanova, Lucera e Troia. In un apposito libretto sono elencati i programmi degli eventi culturali, musicali ed artistici della Rassegna 2015, introdotti dalle due “lettere” dell’Arcivescovo Cacucci e di Don Antonio Parisi. Interessante si rivela la copertina del libretto arricchita dalla figura di un angelo che cerca di fasciare il mondo, coprendone le numerose ferite; l’opera è frutto della creatività dell’artista Leon Marino.

"ns3"L’Arcivescovo ha inaugurato “Notti Sacre”, con una celebrazione eucaristica nel contesto della quale è stata eseguita la “Missa n. 6 – Sancti Nicolai” di Haydn, a cura del Collegium Musicum diretto da Rino Marrone, insieme con il coro Modus Novus diretto da Luigi Leo, il coro gregoriano diretto da Giacomo Baroffio, e alcune voci soliste. Nell’arco temporale 19-27 settembre si sono svolte tutte le manifestazioni previste che hanno riscontrato vivo entusiasmo e rilevanti consensi di pubblico e di cultori. La musica, l’arte e il pensiero hanno contribuito ad una ricerca di solidarietà e di elevazione spirituale tra la gente. La rassegna Notti Sacre, pertanto, ha valorizzato le numerose attività permeando gli attori ed i partecipanti in dimensioni dotate di vivo spirito di umanesimo e di misericordia.