Tempo di lettura: 5 minuti

"bj"Dieci concerti in teatro per i dieci anni del Bologna Jazz Festival. Ma per l’edizione del decennale il festival jazz bolognese entrerà anche nei più rinomati live club cittadini, oltre ad avere estensioni fuori porta: a Ferrara, San Lazzaro di Savena e Pieve di Cento. Il Bologna Jazz Festival 2015 andrà in scena ogni sera dal 24 ottobre sino al 26 novembre: un mese ininterrotto di concerti, master class e altri eventi per una full immersion nella jazz life internazionale e italiana.

Una formula magniloquente per durata e numero di artisti coinvolti. Quest’anno il BJF ingrana una marcia in più, raddoppiando il numero di concerti principali nei teatri: il trio di Brad Mehldau, Ron Carter (con il quartetto “Foursight”), Kenny Garrett in quintetto, i James Farm (quartetto nel cui organico spicca una star come Joshua Redman), Children of the Light (ovvero Danilo Pérez, John Patitucci e Brian Blade), Terence Blanchard con l’E-Collective, il Mark Turner Quartet, Enrico Rava con il suo nuovo gruppo, Sylvie Courvoisier in duo con Mark Feldman, Volcan (con Gonzalo Rubalcaba, Jose Armando Gola, Horacio “El Negro” Hernandez,"bj2" Giovanni Hidalgo). È evidente la ricchezza di generi, stili, approcci, con l’attenzione concentrata sul cuore statunitense della musica afro-americana ma con diramazioni verso l’esotismo caraibico e il jazz italiano. Tra le sale coinvolte spicca la novità del Teatro Comunale di Bologna: il BJF si riallaccia così alla memoria storica dei concerti jazz ospitati nel teatro d’opera cittadino sino agli anni Settanta. Si suonerà poi all’Unipol Auditorium, al Teatro Arena del Sole, al Teatro Duse, alla Sala Paradiso di San Lazzaro di Savena, al Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara.

Anche il circuito dei club promette una vivace animazione musicale. Tra Cantina Bentivoglio, Take Five, Bravo Caffè, Locomotiv Club (a Bologna) e il Torrione Jazz Club (a Ferrara) si ascolteranno i quartetti di Gary Bartz, Miguel Zenón, Bennie Maupin, Ray Anderson, gli Equality di Nasheet Waits, il gruppo Decay di Tim Berne, i São Paulo Underground & Black Cube SP di Rob Mazurek, il duo che affianca Gregoire "bj3"Maret e Kevin Hays, il settetto di Christian Scott, il trio di Johnny O’Neal, le band di Marcos Valle, Kamasi Washington e di un mito delle tastiere come Eumir Deodato. In rappresentanza del jazz italiano ci saranno, tra gli altri, i Marea Blues Mediterraneo con Fabrizio Bosso, il quintetto di Piero Bittolo Bon, i gruppi dei pianisti Antonio Faraò, Alessandro Lanzoni, Giovanni Guidi e Fabio Giachino.

Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall’associazione Bologna in Musica in convenzione con Comune di Bologna e con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol e del main partner Gruppo Hera.

 

PROGRAMMA

Sabato 24 ottobre

Bologna, Teatro Arena Del Sole, ore 21:15

Ron Carter “Foursight”

“Dear Miles”

Renee Rosnes, pianoforte; Ron Carter, contrabbasso;

Payton Crossley, batteria; Rolando Morales-Matos, percussioni

 

Bologna, Take Five Genuine Music Club, ore 23

’round midnight

BAREND MIDDELHOFF TRIO

Barend Middelhoff, sax tenore; Stefano Senni, contrabasso; Alessandro Minetto, batteria

 

Lunedì 26 ottobre

Bologna, Take Five Genuine Music Club, ore 21:30

Falsos Brasileiros

Silvia Donati, voce; Achille Succi, clarinetto basso e sax alto;

Giancarlo Bianchetti, chitarra e cavaquinho; Roberto Rossi, batteria e percussioni

 

Martedì 27 ottobre

San Lazzaro di Savena (BO), Sala Paradiso, ore 22

Kenny Garrett Quintet

“Pushing the World Away”

Kenny Garrett, sax alto e soprano; Vernell Brown, pianoforte;

Corcoran Holt, contrabbasso; Marcus Baylor, batteria; Rudy Bird, percussioni

 

Mercoledì 28 ottobre

Bologna, Take Five Genuine Music Club, ore 21:30

Alessandro Lanzoni Trio

Alessandro Lanzoni, pianoforte; Matteo Bortone, contrabbasso; Enrico Morello, batteria

 

Giovedì 29 ottobre

Bologna, Bravo Caffè, ore 22

Antonio Faraò Quartet

Mauro Negri, sassofoni; Antonio Faraò, pianoforte;

Martin Gjakonowski, contrabbasso; Mauro Beggio, batteria

 

Venerdì 30 ottobre

Bologna, Unipol Auditorium, ore 21:15

Children of the Light

Danilo Pérez, pianoforte;

John Patitucci, basso elettrico e contrabbasso; Brian Blade, batteria

 

Sabato 31 ottobre

Ferrara, Torrione Jazz Club, ore 21:30

&

Domenica 1 novembre

Bologna, Cantina Bentivoglio, ore 13

Gary Bartz Quartet

Gary Bartz, sax alto e soprano; Barney McAll, pianoforte;

James King, contrabbasso; Greg Bandy, batteria

 

Martedì 3 novembre

Bologna, Take Five Genuine Music Club, ore 21:30

MAREA BLUES MEDITERRANEO

featuring FABRIZIO BOSSO

Fabrizio Bosso, tromba; Andrea Dessì, chitarra;

Massimo Tagliata, pianoforte; Andrea Taravelli, contrabbasso; Gianluca Nanni, batteria

 

Mercoledì 4 novembre

Bologna, Bravo Caffè, ore 22

Marcos Valle

Marcos Valle, pianoforte, chitarra e voce; Patricia Valle, voce;

Jesse Sadoc, tromba; Kevin James Glasgow, basso; Jose Renato, batteria

 

Giovedì 5 novembre

Bologna, Cantina Bentivoglio, ore 22

Miguel ZenÓn Quartet

Miguel Zenón, sax alto; Luis Perdomo, pianoforte;

Hans Glawishnig, contrabbasso; Henry Cole, batteria

 

Venerdì 6 novembre

Bologna, Unipol Auditorium, ore 21:15

Mark Turner Quartet

Mark Turner, sax tenore; Avishai Cohen, tromba;

Joe Martin, contrabbasso; Obed Calvaire, batteria

 

Sabato 7 novembre

Ferrara, Torrione Jazz Club, ore 21:30

Nasheet Waits “Equality”

Darius Jones, sax alto; Aruan Ortiz, pianoforte;

Mark Helias, contrabbasso; Nasheet Waits, batteria

 

Domenica 8 novembre

Pieve di Cento (BO), Teatro Comunale Alice Zeppilli, ore 17

MIETTA e MAREA

“Jazz Songs”

Mietta, voce; Andrea Dessì, chitarra; Massimo Tagliata, pianoforte e fisarmonica;

Andrea Taravelli, basso; Gianluca Nanni, batteria

 

Lunedì 9 novembre

Bologna, Locomotiv Club, ore 21:30

Kamasi Washington

Kamasi Washington, sassofoni; Patrice Pitman Quinn, voce; Ryan Porter, trombone;

Brandon Coleman, tastiere; Mosley Abraham, contrabbasso;

Antonio Austin, batteria; Ronald Bruner Jr, batteria

 

Martedì 10 novembre

Bologna, Teatro Duse, ore 21:15

James Farm

Joshua Redman, sax tenore e soprano; Aaron Parks, pianoforte;

Matt Penman, contrabbasso; Eric Harland, batteria

 

Bologna, Take Five Genuine Music Club, ore 23

’round midnight

QUARTET DIMINISHED

Peter Soleimanipour, sassofoni e clarinetti; Ehasan Sadigh, chitarra;

Mazyar Younesi, pianoforte e voce; Javad Fadavi, batteria