Tempo di lettura: 3 minuti

"gb"Trionfo per lo Chef lucano Gianfranco Bruno in gara al Cooking for Art Roma per il titolo di Migliore Chef Emergente d’Italia 2015. Pur non avendo ottenuto il massimo delle preferenze nel concorso, lo Chef meridionale si è comunque piazzato secondo nel giudizio complessivo collezionando anche i premi come migliore mise en place e miglior valorizzatore dei prodotti locali – ricevuto da Confagricoltura.

L’evento, da poco conclusosi e organizzato da Witaly Srl in collaborazione con Luigi Cremona, ha visto scendere in campo per tre giorni, da sabato 3 ottobre ad oggi, le migliori promesse della cucina italiana, tra chef e pizza chef emergenti e di successo. Il tutto condito, è proprio il caso di dire, da oltre 150 espositori rappresentanti l’eccellenza del food italiano con vini di qualità, birre artigianali e prodotti di nicchia e, nella Food Zone, 33 Chef famosi e grandi interpreti dello street-food che hanno presentato le loro migliori ricette ai visitatori. Ieri si è disputata la finalissima del concorso come Miglior Pizza Chef Emergente 2015 che ha premiato Elio Santosuosso de La Gatta Mangiona di Roma. Oggi pomeriggio, invece, è toccato agli chef emergenti"gb3" contendersi il primato. Alla finale hanno partecipato il Miglior Chef Emergente del Sud Italia e isole Gianfranco Bruno de Le Masserie del Falco a Forenza, il Miglior Chef Emergente del Centro Italia Nikita Sergeev de L’Arcade a Porto San Giorgio e il Miglior Chef Emergente del Nord Italia Oliver Piras di Aga a San Vito di Cadore. In ballo il titolo a livello nazionale che è stato vinto da Piras.

La sfida ha visto i tre Chef, fiore all’occhiello della cucina nostrana, confrontarsi sulla preparazione di un menù di tre portate per 50 assaggi cadauno e di una ricetta creata al momento sulla base dell’ingrediente presente nella mistery box. Un vero e proprio pressure sulla falsa riga delle prove a cui Masterchef ci ha abituati e che i tre concorrenti "gb2"hanno saputo svolgere impiegando tutto il loro talento, passione e creatività.

Queste le parole espresse da Bruno sul suo profilo Facebook: "Onore al vincitore Oliver Piras e Alessandra del Favero, davvero belle persone… è stata una gara molto combattuta… ma la mia soddisfazione è veder gente che crede in quello che faccio e mi supporta! Ringrazio di cuore chi mi ha accompagnato in questa fatidica avventura: Le Masserie del Falco, la mia ragazza e la mia famiglia che da lontano mi sostiene… ancora una menzione speciale a Giuseppe Raciti e Federica Eccel per il loro sostegno tecnico e morale! Esemplare professionalità manifestata da Simone Loi! A presto per nuove avventure".

Gianfranco Bruno non avrà conquistato il titolo ma si riconferma una vera eccellenza, vanto ed orgoglio per il Sud Italia. Nuove sfide lo attendono, sicuri che riuscirà a superarle con gusto e il suo innato talento.

www.gianfrancobruno.it