Tempo di lettura: 3 minuti

"cc"Italia e Isole Mauritius vincono a pari merito la gara internazionale di cous cous, momento centrale della 18esima edizione del Cous Cous Fest che si è concluso sabato 26 settembre a San Vito Lo Capo, nel trapanese.

Alle due delegazioni il premio, offerto da Unicredit, per il miglior piatto in gara tra i dieci Paesi partecipanti: Brasile, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia. La giuria tecnica, dieci tra giornalisti, chef e food blogger internazionali capitanati dallo chef pluristellato, Claudio Sadler, ha proclamato due vincitori per l’alta qualità dei piatti in gara. In squadra per l’Italia il sanvitese Rocco Pace, al timone del ristorantino “Crik e Crok” e Stefano De Gregorio, di Busto Arsizio (Varese), vincitore del Campionato italiano di cous cous Bia. Il team “azzurro” ha conquistato il palato della giuria con “Oro rosso”, un cous cous con zuppa di pesce misto di scoglio e maionese di gambero rosso di Mazara."cc4"

Le Isole Mauritius, al debutto al festival, si sono imposte invece con Vinod Sookar, chef del ristorante con Stella Michelin “Al fornello da Ricci”, a Ceglie Messapica (Brindisi) in gara con un cous cous con gamberi al curry e lemon gras cotto in vetro. Le Isole Mauritius portano a casa anche il premio per la migliore presentazione del piatto, per avere “raggiunto un risultato molto alto sia per la qualità del prodotto presentato che per il rispetto delle cotture degli ingredienti scelti”.

La 18^ edizione del festival ha fatto segnare un nuovo record: venduti circa 60 mila ticket di degustazione, a fronte dei 46 mila dello scorso anno, registrando un incremento di circa il 25 per cento anche grazie a grandi ospiti come Caparezza, Elio e le Storie Tese, Vinicio Capossela, Sonia Peronaci,  Filippo La Mantia, Hiro Shoda, protagonista del programma “Ciao sono Hiro”, Giorgione e Stefano Callegaro, vincitore dell’ultima edizione di Masterchef Italia.

 

 

"cc2"COUS COUS CON GAMBERI TRAPANESI AL CURRY E LEMON GRAS COTTO IN VETRO ricetta dello chef stellato Vinod Sookar

Ingredienti per 4 persone

Cous cous: 240 g cous cous  già cotto, 80 g  zucchine verdi, 80 g peperoni rossi, 80 g peperoni gialli, 8 g di menta, 20 g olio evo, q.b. sale, pepe

Gamberi al curry: 8 gamberi  (taglia media altrimenti 3 pezzi), 120 g latte di cocco, 20 g curry in polvere non piccante, 16 g olio evo, ½  stecca di lemon gras, 4 g aglio tritato, 4 g zenzero tritato, 80 g pomodorini a cubetti, 12 g coriandolo fresco, ½  rametto di timo, 1 lime, ½ cipolla bianca, ½ peperoncino, 200 g fumetto di gamberi. Occorrono 4 vasi termici per la cottura al vapore.

Procedimento: in una padella scaldare l’olio evo e aggiungere la cipolla tagliata a lamelle sottilissime, aglio, zenzero, timo e tostare per un minuto. Unire il curry e deglassare con il latte di cocco, aggiungere i restanti ingredienti tranne i gamberi. Aggiustare di sale, lasciare cuocere per circa 15 minuti e lasciare restringere sul fuoco moderato. Filtrate la salsa e tenere da parte.

Per il cous cous: tagliate a cubetti di 3 mm i peperoni gialli, rossi e la parte verde delle zucchine. In un altra padella anti aderente ben calda aggiungere l’olio e saltate le zucchine, i peperoni gialli e rossi, la menta spezzettata e mischiate con il cous cous. Tenere da parte.

Sistemate il cous cous nel 10 vasi termici , i gamberi e napparli con la salsa al curry. Chiudete il vaso e passarlo in forno al vapore a 72°c per 20 minuti.

Servite ben caldo.