Tempo di lettura: 2 minuti

"bat1"Tutto pronto per la più imponente kermesse del gusto che dal 13 al 15 settembre animerà il cuore della Bat. Tre giorni in cui Bisceglie, Trani e Andria diventeranno scenario privilegiato per il cibo d’autore. Torna per il terzo anno Fooding – sapori per strada e nell’edizione 2015, ideata da Noao srl, società specializzata nella consulenza nel settore enogastronomico, la proposta si allarga coinvolgendo i luoghi cult nel cuore della BAT.

Per questa edizione Noao per l’individuazione e per la fornitura dei prodotti si è avvalsa della collaborazione dell’Agenzia Leone di Gerardo Leone, che ha curato la selezione del beverage, e di Unconventional srl di Gianluca Bastiani e Longino & Cardenal, per il food; main sponsor dell’evento, Cantine Due Palme, azienda vitivinicola salentina, affiancata da Antico Frantoio MuragliaVilla Carafa, Madeinpuglia.net.

"Più di quaranta chef, quattordici cantine vitivinicole, un birrificio artigianale e l’eccellenza dell’olio, per la più eclettica e prestigiosa piattaforma del gusto della Puglia" spiega Anna Roberto, anima gastronomica di Noao, azienda che da tre anni promuove e organizza il Fooding .

"Tra stelle Michelin, fenomeni emergenti, grandi ritorni e ospiti d’eccezione, siamo lieti di "bat2"portare a Bisceglie, Trani e Andria il meglio della gastronomia pugliese – prosegue Nicola Serlenga, tra i soci fondatori di Noao – . Abbiamo messo insieme una brigata d’assalto che si propone come il più imponente laboratorio creativo per i piaceri del palato".

Dal 13 al 15 settembre tra street food e reinterpretazioni glam delle materie prime di una Puglia ricca e accogliente, le mani laboriose degli chef, autentico baluardo di un made in Italy sempre più ricercato, saranno protagoniste della più popolare e raffinata maratona del gusto. Tornano, quindi, lo Chic-nic (13/09 a Bisceglie), La via del pane (14/09 a Trani) e Il cibo va in trasferta (15/09 ad Andria).

"La presenza delle istituzioni al nostro fianco – concludono gli organizzatori – è un segnale importante per chi da privato decide di investire sul territorio. Un’amministrazione che crede e sostiene lo sforzo immenso che stiamo profondendo per trasformare la BAT nel più prestigioso laboratorio creativo per i piaceri del palato, dimostra lungimiranza  e intuito. Oggi il marketing territoriale non può non passare dall’enogastronomia e dalla promozione di un settore che è custode del più autentico Made in Italy".