Tempo di lettura: 3 minuti

"edu1"Lo scorso fine settimana è stato presentato il primo programma di Educational Tour di itinerari turistici naturalistici, storico architettonici, religiosi ed enogastronomici del Territorio del G.A.L. Conca Barese, a cura dall’Agenzia Ti Estì di Gernone Anna – Servizi per i Beni Culturali e Turismo, nell’ambito dal Programma Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2007-2013, Fondo F.E.A.S.R ASSE III, Misura 313 az. 1.

Tour Operators provenienti dall’Italia (Milano, Roma) e dall’estero (Inghilterra, Norvegia) hanno sperimentato, in anteprima, itinerari turistici inediti e tematici che valorizzano il territorio rurale e urbano dei nove comuni aderenti al GAL Conca Barese: Adelfia, Binetto, Bitetto, Bitritto, Cassano delle Murge, Grumo Appula, Palo del Colle, Sannicandro di Bari, Toritto.

Una esperienza multisensoriale che sarà poi proposta ai turisti, curiosi esploratori di percorsi originali, poco battuti dal turismo di massa e che mostreranno tesori nascosti tra natura, storia e arte. L’obiettivo è quello di promuovere il sistema turistico locale "edu2"sostenibile, attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale-paesaggistico locale e l’integrazione delle aziende che operano sul territorio nella ricettività alberghiera, nella ristorazione-agriturismo e nella produzione delle tipicità. Tutto nell’ottica di un turismo rurale a mobilità lenta che privilegia escursioni, passeggiate in bicicletta, nordic walking, laboratori enogastronomici.

Gli itinerari (12 naturalistici e 9 storico artistici), individuati nella progettazione in cui si inserisce l’iniziativa di questo educational tour, sono stati sviluppati in partenariato con GLOCOS di Nicola Conte – Agenzia di comunicazione e marketing turistico, Meridiana Beni Culturali, azienda specializzata nella gestione, valorizzazione fruizione del patrimonio culturale, e con la collaborazione del WWF Alta Murgia Terre Peucete, Pro Loco Grumo Appula, A.S.D. Nordic Walking, Archeolab Bitetto, Ass. Historia e Stupor Apuliae.

"edu3"Il “giro istruttivo” è stato solo un assaggio dei percorsi progettati e si è mosso tra siti d’interesse culturale e paesaggistico ed esperienze del gusto e della tradizione. Professionisti specializzati del settore hanno condotto i buyers dei tour operators nei centri storici dei paesi, visitando i caposaldi monumentali degli incastellamenti, delle cattedrali romaniche e chiese matrici, dei municipi e conventi. Gli itinerari naturalistici, invece, hanno offerto punti di interesse anche poco conosciuti come l’Oasi WWF “Il Rifugio” di Mellitto, il Pulicchio di Toritto, la Grotta di San Martino (Toritto) ed il Borgo storico di Auricarro a Palo del Colle, accanto alla ben nota Foresta di Mercadante. A questo si sono accompagnati percorsi/laboratori salutistici enogastronomici legati ai prodotti del territorio (mandorla autoctona Filippo Cea, oliva Termite e olio, uva da tavola e vino, prodotti lattiero-caseari).

Il progetto ha previsto, inoltre, la realizzazione del GIS, una mappa geolocalizzata per tracciare percorsi virtuali accessibili attraverso Google Maps, facilitando la percorrenza dell’itinerario scelto.