Tempo di lettura: 3 minuti

"jena_1"La potenza del rock esplode in "Uomo da corsa", il nuovo singolo e video di Jena in radio e online dall’11 giugno 2015 per la label indipendente Musica Cruda che anticipa su iTunes e in tutti gli stores digitali l’uscita dell’album Bruklin.

Il ritorno come solista del leader dei Blak Vomit, storica punk band del nord Italia, contiene tutte le sfumature dell’evoluzione artistica di Jena, dalle sonorità scarne e distorte del punk a un rock più pulito, intenso, dal sound calibrato e deciso, che canalizza l’energia in riff e atmosfere new wave di basso, chitarra e batteria, mentre la chitarra elettrica – che entra prepotentemente a “tagliare” testo e musica, richiamo viscerale del punk – lascia sgorgare tutta la sua passionalità.

"Uomo da corsa" racconta il riscatto della libertà sulla frenesia schiavizzante dei nostri giorni. L’urgenza, l’emergenza, il lavoro ossessivo divorano lo spazio vitale delle persone restringendo la prospettiva del futuro a una corsa contro il tempo: “Io non vivo, corro e muoio”. L’Ego istintivo dell’artista si ribella, si afferma con la forza di chi vuole dominare il proprio tempo: “la mia libertà Io la inventerò… Io non cedo, fingo e rido”. Dalla vita stagnante emerge lo spirito vincente.

"Uomo da corsa" esprime in modo autentico la nuova consapevolezza artistica e umana di Jena, raggiunta dopo anni di rock punk duro e puro, di vita vissuta con l’acceleratore, giorni e notti bruciati. Il bisogno di esprimere questa fase musicale è necessariamente individuale e si traduce nel progetto inedito che vede Jena solista e solo, in tutti i sensi, armato di chitarra, registratore e foglio per scrivere. In questo modo nascono tutte le canzoni che faranno parte del prossimo album Bruklin (label Musica Cruda): una collezione di poesie rock che non fanno di Jena un poeta, ma un vero rocker, quello che usa poche parole ma buone e che sale sul palco per fare sul serio.

Il videoclip essenziale, realizzato in unico piano sequenza di cui Jena è il solo protagonista, dà un assaggio della sua presenza scenica nei live. Online su YouTube e sui canali ufficiali dell’artista dall’11 giugno 2015 https://youtu.be/Zgqpncw0IJ8 .

 

JENA nasce musicalmente nel 1989 come leader e fondatore dei Blak Vomit, band che "jena_2"domina per due decadi la scena punk rock e undergruond del Nord Italia, insieme a gruppi come Punkreas e Pornoriviste formatisi agli inizi degli anni Novanta. Jena e la sua band sciorinano da subito una musica ruvida, senza compromessi, essenziale e cruda. Il loro primo demo autoprodotto è del 1992, cui fa seguito nel 1993 il primo vero disco Nausea da Punk. Il secondo album Spruzzuppen esce nel 1995. Nel 1996 pubblicano l’EP dal vivo Fantasma Live.

Dopo una lunga serie di concerti e partecipazioni ad eventi live come Milano suona, Jena e i Blak Vomit entrano nel rooster del produttore Franco Godi (già con Articolo 31 e Gemelli DiVersi) incidendo il disco Paradiso dei Dannati con il quale, dopo un fortunato tour, aprono  al Monza Rock Festival nel 1999 suonando insieme a Litfiba, Pino Daniele e Areosmith.

Nel 2002 la band decide di tornare verso l’underground realizzando una serie dischi autoprodotti e con un suono lo-fi come: Kalifornia Paranoia (2003), Club 100 (2004), Il pazzo (2005), Bastida Pancarana (2006), La Fortuna degli stronzi (2007) e Karnefixina (2010) concentrandosi molto sull’attività live.

Dopo alcuni anni di live in giro per l’Italia Jena decide di tornare negli studi Indiehub di Milano per registrare il suo primo lavoro solista per l’etichetta Musica Cruda, presentato dal singolo e video "Uomo da corsa", in radio e web dall’11 giugno 2015, su iTunes e nei principali stores digitali.

 

Jena Official Site: www.jenamusic.it

Facebookwww.facebook.com/jenafavero Twitter: @JENA_MUSIC_INFO

Musica Cruda: www.musicacruda.it