Tempo di lettura: 1 minuto

"tel-aviv"Una birreria a Tel Aviv non è una novità, ma di 5.000 anni fa ed egiziana è qualcosa di diverso. Archeologi israeliani hanno infatti rinvenuto frammenti di ceramiche usate per fare la birra nella città "che non dorme mai" ad un passo dalle avveniristiche Torri Azrieli svettanti nello skyline di Tel Aviv. La scoperta – hanno spiegato gli studiosi – rivela la presenza sul posto di una popolazione egiziana che data ad un’epoca antecedente l’Età del Bronzo (3-3500 prima della nascita di Cristo). Nel corso degli scavi, gli archeologi hanno trovato 17 fosse usate molto probabilmente come magazzino di prodotti agricoli. In queste son state scoperte centinaia di pezzi di ceramiche "fatte – ha detto Diego Barkan il responsabile delle ricerche – secondo la tradizioni egiziana e usate per fare la birra. Questa è la prima evidenza – ha aggiunto – di un insediamento egiziano nel centro di Tel Aviv durante quel periodo: il più a nord nella prima Età del Bronzo. Ora sappiamo che anche gli antichi egiziani – ha scherzato – apprezzavano ciò che la zona di Tel Aviv ha da offrire e potevano farsi un buon bicchiere di birra proprio come fanno oggi gli abitanti della città".