Tempo di lettura: 1 minuto

"olio_lsd"Torna il Premio Biol, il concorso internazionale dedicato all’olio biologico. La ventesima edizione si terrà, dal 18 al 20 marzo, tra Bari ed Andria e porrà a confronto 300 migliori extravergini al mondo. "L’annata è stata molto sfavorevole e ha fortemente penalizzato la produzione d’olio, soprattutto in Italia eppure – commenta il coordinatore del Biol, Nino Paparella – alla fine abbiamo ricevuto circa trecento campioni di oli da tanti Paesi. Per noi un nuovo segnale dell’importante posizionamento raggiunto dalla nostra kermesse nel settore olivicolo". Quest’anno gli oli provengono da 14 Paesi: Albania, Arabia Saudita, Argentina, Austria, Croazia, Grecia, Israele, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia, Usa e Italia (con 65 oli pugliesi). La giuria internazionale è guidata da Giorgio Cardone ed è formata da 24 assaggiatori provenienti, oltre che da varie regioni italiane, anche da Cina, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Slovenia, Spagna, Tunisia, Usa.

I dettagli di tutti gli eventi sono consultabili su www.premiobiol.it.