Tempo di lettura: 2 minuti

"Russia"
E’ tempo di levare le ancore: il 16 marzo, all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, prende vita il festival letterario “Pagine di Russia – L’UTOPIA”. La direzione scientifica del progetto è affidata come nella prima edizioni al Prof. Marco Caratozzolo, docente di Lingua e Letteratura russa, il quale ha curato anche la seconda edizione del nucleo tematico dell’evento. Si tratta, infatti, del volume “Al paese d’Utopia”, scritto dall’altamurano Tommaso Fiore dopo un viaggio effettuato in Urss nell’estate del 1957 e pubblicato nel 1958, secondo dei tre suoi suggestivi resoconti di viaggio verso Est (gli altri due, in Polonia e Albania, erano intitolati “I corvi scherzano a Varsavia” e “Sull’altra sponda”). La ripubblicazione di “Al paese d’Utopia” è stata resa possibile grazie all’interessamento della casa editrice barese Stilo Editrice, il cui direttore Vito Lacirignola è da tempo impegnato nell’approfondimento della letteratura pugliese (la Stilo Editrice ha infatti una collana chiamata “Biblioteca di Letteratura Pugliese” e diretta da Daniele Maria Pegorari). Il festival si articola in ben otto appuntamenti, che si svolgeranno fino al termine di marzo 2015,  ciascuno con un personale colore: cineforum, interventi da parte di figure rilevanti nel panorama culturale pugliese (ad esempio lo storico e filologo Luciano Canfora, che terrà una conferenza presso la Sala Consiliare del Comune di Bari sul tema del viaggio in Unione Sovietica), ma anche una visita guidata presso la Chiesa Russa di Bari. Saranno questi appuntamenti il corpo di quello che è un vero e proprio viaggio alla scoperta delle mille facce di una terra che, appunto citando Fiore, reputiamo “fuor d’ogni regola”, oggi come allora. Una Russia che, col suo innato calore, forse più tenue dopo il disgelo sovietico, e con la fragilità delle sue terre, è stata anche lo specchio della nostra amata Puglia negli scritti dell’acceso meridionalista, motivo per il quale sarà sì un onore, ma soprattutto un piacere rileggere la sua prosa assieme agli esperti che ci aiuteranno a sfogliare le “Pagine di Russia”.