Tempo di lettura: 2 minuti

"chiusa9067"La NIC Nazionale Italiana Cuochi scalda i motori per l’ormai imminente partecipazione alla Culinary World Cup, la Coppa del Mondo di cucina che avrà luogo a Lussemburgo dal 22 al 26 novembre.

Ieri, venerdì 14 novembre, gli Chef della Nazionale si sono riuniti per l’ultimo allenamento in vista della prestigiosa competizione mondiale e, per l’occasione, il Direttivo della NIC ha organizzato una cena/degustazione presso il Grand Hotel La Chiusa di Chietri (Alberobello), una delle sedi di allenamento della NIC insieme a Istituto Eccelsa (Alberobello), Villa Romanazzi (Bari) e Pentole Agnelli (Lallio-Bergamo).

«Effettuare questo importante allenamento alla Chiusa di Chietri, nella mia cucina, è per me molto importante. – dice il Team Coach Pierluca Ardito nel primo pomeriggio, prima dell’ultima prova – Qui a marzo è cominciato il lungo viaggio che ci sta portando alla partecipazione della Coppa del Mondo in Lussemburgo e qui vedremo messo a punto tutto il nostro lavoro».

Il Team si allenerà alla preparazione del Menù caldo da tre portate con il quale concorrerà al titolo mondiale: starter a base di merluzzo, main course a base di maialino e agnello e dessert a base di formaggi. I primi due accompagnati da una selezione di Vini delle Cantine Albea di Alberobello, mentre il dessert abbinato a un Asti DOCG Vintage Fontanafredda. A servire gli invitati, i sommelier dell’ AIS Puglia e i camerieri dell’ Istituto Alberghiero IPSSAR di Molfetta.

L’importanza della competizione per tutta la brigata della NIC è riassunta nelle parole del Team Manager Daniele Caldarulo: «Siamo all’ultima prova del caldo e abbiamo messo a punto il nostro Menù, con il quale concorreremo alla Coppa del Mondo. Sarà la nostra prova più importante e siamo contenti che si svolga qui ad Alberobello».

Le foto sono di Eustachio Cazzorla