Tempo di lettura: 2 minuti

"losciale"Torta nuziale a piani inclinati, un Mathusalem di Franciacorta da 6 litri per brindare agli sposi e dopo il ricevimento due ceste di infradito per gli invitati perché la festa prosegue in spiaggia sotto l’ulivo secolare i cui rami vaporizzano una fresca brezza.

Matrimonio d’eccezione l’altra sera nel “Losciale Trappeto mare e eventi”, nella rinomata contrada del mare del Capitolo. La luxury beach ideata da Luca Dibello, è adesso corredata da una vera e propria sala per ricevimenti arredata con gusto, a pochi metri dalla spiaggia.

"losciale4"Ed è qui che, dopo il fatidico «sì» nella chiesa di campagna di San Michele in Frangesto, Fabio Pisani e la sua Patrizia, hanno festeggiato il loro giorno più bello. Fra gli invitati anche Nadia e Aimo i cui nomi sono anche quelli di uno dei più straordinari ristoranti di Milano che da semplice trattoria è diventato un due stelle Michelin di tutto rispetto.

"losciale1"«Insieme facciamo 130 anni di Cucina» ha detto Aimo che da alcuni anni ha lasciato il testimone in Cucina proprio ad Alessandro Negrini e allo sposo dell’altra sera, Fabio Pisani, chef di 36 anni, molfettese di origine e quindi milanese d’adozione. E in menù, fra le varie portate con prodotti selezionati del territorio, anche il piatto forte di Pisani, il Risotto Carnaroli mantecato con burrata, capperi di Pantelleria, limone sfusato della Costiera amalfitana e la battuta di crudo di gambero di Gallipoli. Un’emozione per il palato, come quella di vivere il proprio matrimonio negli eleganti ambienti open space di “Lido Losciale”. L’aperitivo al tramonto è stato un momento emozionante, con Franciacorta a fiumi sui piatti preparati dagli chef Domenico Maggi, Antonio De Rosa, Corrado De Virgilio e il resident Davide Dibello.

"losciale2"E quando la notte è entrata nel vivo, dopo il taglio della torta nuziale, hanno fatto la loro comparsa due ceste piene di infradito. Per far riposare i piedi degli invitati, come si usa in America. E poi cocktail a volontà in una spiaggia trasformata in pista da ballo, con tanto di dj in consolle e luci psichedeliche. Ecco un nuovo modo di sposarsi in Puglia, cibo nostrano e divertimento all’americana, calzando con nonchalance le infradito da spiaggia sotto elegantissimi vestiti. Un rito ormai irrinunciabile sulla sabbia più coinvolgente del mondo, quella di contrada Losciale. Un gesto di cortesia degli sposi verso gli invitati,  per farli comunque  ballare anche quando i piedi sono stanchi, ma la mente ha deciso di tirare dal tramonto fino all’alba.