Tempo di lettura: 3 minuti

"Siena-Jazz99""Fare musica" condividendo esperienze, confrontando linguaggi musicali e armonizzando le culture di paesi diversi. È questo lo spirito che animerà la 44esima edizione dei Seminari Internazionali estivi della Fondazione Siena Jazz, al via giovedì 24 luglio, la cui innovativa organizzazione conferma la prestigiosa istituzione senese come eccellenza europea nell’alta formazione musicale.

Sono 31 i docenti internazionali – di cui 16 italiani e 15 stranieri – che si dedicheranno ai 105 allievi ammessi, dei quali oltre il 35% proviene dall’estero: sono rappresentati tutti e cinque i continenti, con giovani appartenenti a ben 13 nazioni (Italia, Svizzera, Belgio, Olanda, Australia, Giappone, Germania, Stati Uniti, Danimarca, Israele, Gran Bretagna, Romania, Cuba). In questa edizione 2014 sono in programma 68 laboratori musicali, 2 lezioni al giorno di tecniche dell’improvvisazione applicate allo strumento, altrettante di musica d’insieme e, tra le novità, il corso di canto e un master speciale con Enrico Rava, riservato ad un massimo otto musicisti. Gli allievi avranno a disposizione 26 aule completamente attrezzate per la musica d’insieme e le tecniche dell’improvvisazione e particolare attenzione sarà dedicata ai concerti che da sempre affiancano la didattica, potenziati rispetto allo scorso anno, tanto che sui vari palchi di Siena si esibiranno in totale ben 102 formazioni musicali diverse. In programma 15 appuntamenti in altrettanti giorni: sul palco ogni sera si alterneranno dalle 2 alle 5 formazioni, fino al grande evento dei concerti conclusivi, una vera e propria “maratona jazz” di due giorni, con doppie postazioni in cui si esibiranno in modo coreograficamente innovativo 64 gruppi di musica di insieme, guidati dai docenti che suoneranno nelle formazioni come leader dei gruppi, in produzioni originali composte per l’occasione. Un appuntamento che verrà ripetuto per due volte, offrendo al pubblico un’occasione unica per gustare una varietà di differenze stilistiche e di repertorio.

Grandi musicisti arricchiranno come di consueto i concerti in programma. Per il secondo anno consecutivo torna la collaborazione con la manifestazione “Siena and stars” organizzata da IKO Italia, grazie alla quale 5 appuntamenti si terranno sul palco di piazza Duomo: saranno eventi stimolanti, inediti e inusuali poiché i gruppi che si esibiranno, formati da grandi artisti che si trovano a Siena per partecipare come docenti ai Seminari estivi, sono nati appositamente per l’occasione. Ad aprire la programmazione sarà un produzione della stessa Fondazione Siena Jazz (24 luglio, ore 21.15): il concerto della “SJU Jazz Orchestra”, formata da 25 studenti della Siena Jazz University, diretta da Roberto Spadoni e con la partecipazione straordinaria di due grandi solisti della scena jazzistica nazionale, il sassofonista Maurizio Giammarco e il clarinettista Achille Succi.

"Siena-Jazz88"Torneranno poi 5 concerti ormai entrati a far parte dei tradizionali appuntamenti dell’estate senese: le “Jam session in contrada” che si svolgeranno nelle società delle storiche contrade senesi e che vedranno protagonisti docenti e studenti dei  Seminari Internazionali.

Tutto questo senza dimenticare la caratteristica innovativa dei corsi, ormai considerati dagli addetti ai lavori i più prestigiosi corsi estivi europei, che contribuisce a confermare Siena Jazz sempre più eccellenza europea nell’alta formazione musicale: l’organizzazione, che prevede ogni giorno 6 ore di lezione, per poi lasciare spazio allo studio individuale e alla possibilità di suonare insieme. L’insegnamento fondante è l’acquisizione e la condivisione di esperienze: ogni giorno gli studenti dovranno impegnarsi in due gruppi di musica d’insieme, con formazioni e docenti diversi, e in due lezioni di tecniche dell’improvvisazione applicata allo strumento, anch’esse con docenti diversi e in classi di massimo 8 studenti effettivi. Come nelle precedenti edizioni, le classi di musica d’insieme saranno coordinate dal docente che, oltre ad insegnare, suona e dirige la formazione come se fosse il leader del gruppo: una inedita occasione artistica per gli studenti, un’esperienza difficilmente riproponibile nelle altre scuole, in cui il docente si limita a insegnare senza partecipare alla costruzione delle dinamiche di gruppo. Alla fine in due settimane le classi di musica d’insieme che vengono a comporsi sono 64, con scambi internazionali tra allievi e i musicisti: si crea così l’atmosfera di un vero e proprio camp estivo, un’esperienza che per tutti gli studenti diventa un importante momento di crescita, non solo artistica, da ricordare negli anni.

"Siena-Jazz00"Tutto ciò è reso possibile anche grazie a uno staff ormai affiatato e competente: un team di 20 persone tra personale della Fondazione Siena Jazz e collaboratori esterni, a disposizione di studenti e docenti per seguire le attività didattiche e concertistiche e gli aspetti tecnico-organizzativi, incluso il supporto per le questioni relative all’alloggio.

Tutti i concerti nell’ambito dei Seminari Internazionali estivi sono a ingresso libero.

Per informazioni Fondazione Siena Jazz, tel. 0577 271401, www.sienajazz.it