Tempo di lettura: 2 minuti

"last"Prove generali per Broadway: "The Last Ship", il nuovo musical semiautobiografico di Sting ambientato nei cantieri navali in declino della sua Newcastle-on-Tyne, è andato in scena a Chicago, primo incontro con critica e pubblico in vista del debutto in "previews" il 29 settembre Neil Simon Theatre di New York.

Una storia d’amore e di lavoro in una città operaia del nord dell’Inghilterra vittima della crisi. Gideon, il personaggio semiautobiografico, ci torna dopo 15 anni per ritrovare l’ex fidanzata Meg che però sta con un altro. "C’è ancora un pò lavoro da fare", ha commentato il critico del Chicago Tribune facendo le bucce alla "prima" e invitando il frontman dei Police a riscrivere proprio la parte che lo riguarda. Per Sting, 62 anni, 100 milioni di album venduti e 10 Grammy (per un totale di 16 se si includono quelli con i Police) piu» una fortuna valutata a 300 milioni di dollari, il ritorno al musical è una scommessa in salita: "Passare dal rock al teatro non è un immediato trasferimento di talenti", ha ammesso con il Wall Street Journal il regista Joe Mantello.

Lo stesso Gordon Matthew Thomas Sumner (il vero nome del cantante) ci aveva provato alla fine degli anni Ottanta con un remake dell’"Opera da Tre Soldi" di Bertold Brecht e Broadway lo aveva distrutto. E poi Paul Simon: Sting era tra il pubblico alla "prima" di "Capeman" nel 1998, accolto con recensioni al vetriolo e costretto a chiudere dopo appena 68 rappresentazioni.

Per una Cindy Lauper a cui "Kinky Boots" è andata bene anche a livello di Tony, c’è un disastro come "Spider-Man Turn Off the Dark", fallito a dispetto degli sforzi di Bono e the Edge. Insomma, essere una celebrity musicale, con milioni di album venduti e decine di Grammny non è una garanzia. Elton John ne sa qualcosa: nella polvere con "Lestat", sugli altari con "Lion King".

"The Last Ship" è costato a Sting e ai suoi finanziatori Herb Alpert e Jerry Moss 14 milioni di dollari. Ci sono voluti cinque anni di lavoro per arrivare in teatro: un passo normale per un musical, glaciale per gli standard del rock ‘n’ roll: l’intera discografia dei Police copre questo arco di tempo. Sting non appare sul palcoscenico – lo aveva fatto nel 1989 con Brecht – è questo forse deluderà qualche fan. Ma ha preparato con meticolosa attenzione il debutto del musical incidendone le canzoni in un album uscito lo scorso autunno e portandole in concerto in giro per il mondo.