Tempo di lettura: 2 minuti

"deceglie"L’attesa è spasmodica così come la voglia di scendere in acqua e soprattutto il desiderio di confrontarsi con una vera e propria sfida. Bari si prepara ad accogliere i prossimi 28 e 29 giugno Federica Pellegrini e a tagliare il nastro del primo meeting internazionale Trofeo Città di Bari. "Viste le ultime giornate speriamo innanzitutto che non piova“. Scherza con la scaramanzia Umberto De Ceglie, anima del meeting e vero e proprio punto di riferimento per quel che riguarda l’organizzazione tecnica. Assieme alla ASD Meridiana Nuoto di Taranto e l’amico Romolo Mancinelli, De Ceglie non vede l’ora: “L’emozione è tanta perchè siamo consapevoli di aver realizzato un vero e proprio colpaccio riuscendo a convolgere Federica Pellegrini in questa avventura. L’ho inseguita da mesi e averla raggiuntami riempie di orgnoglio”. Un sogno cullato da inizio anno, da quando agli Internazionali di Nuoto di Taranto “lo avevamo preannunciato – dice – Quando la vedremo gareggiare sarà incredibile”. L’orgoglio, però, è doppio. Nonostante il Trofeo Settecolli che in questi giorni ha come da tradizione animato la capitale, le prestazioni baresi di Federica Pellgrini saranno
fondamentali: “Ha voluto dedicare a noi e alla Puglia le sue gare regine. Scenderà in vasca nei 200 e 400 stile per l’ultima volta prima di disputare i campionati Europei. I suoi tempi li ha già, ma non si tirerà indietro, siamo sicuri. A Bari avremo quello che Roma non ha avuto. Al Settecolli ha voluto cimentarsi in nuove gare. Mi godrò le sue bracciate all’inverosimile". La Puglia potrà abbracciare letteralmente Federica Pellegrini: “Dedicherà molto tempo ai propri tifosi in spazi gestiti dal mattino alla sera. Si dedicherà molto ai tifosi, cosa che non ha mai fatto. Sa di avere molto seguito a bari e dobbiamo darle soddisfazione. In più presenterà il suo libro". La presenza della migliore nuotatrice italiana completa un evento importantissimo per mole e numeri come il Trofeo Internazionale Città di Bari. Le presenze saranno tantissime e tutte di alto livello: “Attualmente abbiamo contatti con grandi società – spiega ancora De Ceglie – e atleti di prima fascia.
In Puglia hanno aderito praticamente tutti e sono moltissime le richieste dalle altre regioni. Per noi addetti ai lavori questo è già un successo. Mi aspetto finalmente di vedere in Puglia un meeting di livello tecnico decisamente superiore a quelli dei nostri campionati regionali. Stiamo portando nella nostra regione il grande nuoto e non vogliamo fermarci. Diciamo che quello di ques’tanno lo stiamo vivendo come un esperimento. Poi bisognerà guardare al futuro. Sento anche la vicinanza della Federazione Italiana Nuoto e questo signicia che dobbiamo andare avanti su questa strada con questa squadra e replicare il tutto.
L’entusiasmo è tanto”. L’ultima novità riguarda anche la partecipazione di due atleti disabili. A Bari scenderanno in piscina Daniele Zicchella, primatista italiano nei 100 e 200 stile libero che tenterà di migliorare i suoi tempi nel dorso e Marika Del Mastro, Esordiente A al primo anno già detentrice di due record italiani nei 50 SL (0’44.3) e nei 50 farfalla (0’52’.98). Entrambi sono tesserati per la As.So.Ri. Foggia seguiti dai tecnici Antonio Cetta e Giuseppe Delli Carri.