Tempo di lettura: 2 minuti

"rosexpo66"Se la prima edizione di una manifestazione è sempre una scommessa, si può ben dire che Roséxpo è una scommessa vinta da parte di deGusto Salento, associazione alla quale aderiscono dodici produttori di Negroamaro (Agricole Vallone, Cantele, Cantine Due Palme, Castel di Salve, Castello Monaci, Conti Zecca, Michele Calò & Figli, Rosa del Golfo, Severino Garofano Vigneti e Cantine, Tenute Rubino, Valle dell’Asso, Vetrere) e che ha curato l’organizzazione dell’evento. Il Salone Internazionale dei Vini Rosati, che si è tenuto al MUST Museo Storico di Lecce l’1 e il 2 giugno e che ha aperto il 31 maggio all’hotel Leone di Messapia con la tavola rotonda "Rosati: Identità, Innovazione e Immaginario", ha dimostrato di avere tutti i requisiti per diventare un appuntamento fisso nella programmazione annuale delle manifestazioni dedicate al vino.

Ai banchi di assaggio dei 73 espositori di rosé presenti, si è registrata la significativa partecipazione di circa un migliaio di visitatori: un pubblico selezionato e curioso, che ha potuto degustare i vini, nazionali ed internazionali, sotto la guida dei sommelier di AIS Puglia. La location ha contribuito alla buona riuscita di Roséxpo: il cortile interno dedicato agli scenografici aperitivi, la saletta per la presentazione dei libri, il candido spazio per le degustazioni condotte da Slow Food Puglia e da Ais Puglia e le opere d’arte del museo hanno enfatizzato l’eleganza dell’evento.

"rosexpo133"Roséxpo ha ospitato tanti appassionati, ma anche addetti ai lavori e personalità del mondo del vino che hanno potuto incontrarsi e confrontarsi; tra questi la nota sommelier Adua Villa e Mattia Vezzola nominato “miglior enologo dell’anno 2014”, in occasione dell’ultima edizione dell’Oscar del Vino. deGusto Salento e Ais Puglia, hanno assegnato, per il primo anno, il riconoscimento di Ambasciatrice dei Rosati Pugliesi alla sommelier tarantina Teresa Varvaglione.

Alla manifestazione hanno preso parte anche giornalisti della stampa nazionale e regionale, invitati al fine di creare interesse intorno al progetto Roséxpo e di far conoscere il lavoro che deGusto Salento conduce per la promozione del Negroamaro. Le Istituzioni – Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Camera di Commercio e Confcommercio Lecce – che hanno creduto nell’idea del Salone dei Vini Rosati, hanno applaudito all’iniziativa. Nonostante si sia appena concluso, già si pensa al Roséxpo 2015, in un’ottica di costante miglioramento e di crescita in qualità.

Foto di Andrea Federici