Tempo di lettura: 2 minuti

Domenica 25 maggio ritorna nella città partenopea "DON’T TOUCH NAPLES", il festival della musica elettronica più longevo, giunto quest’anno alla sesta edizione. Ideato e diretto da Augusto Penna, il festival è cresciuto di anno in anno, contando dalle prime edizioni solo 2.500 presenze all’anno, mentre nel 2013 ne ha avute 4.000.
Questa edizione si fregia del pay-off "Friend of Naples Experience", preannunciando il ritorno di artisti che hanno visitato Napoli e, soprattutto, suonato a Napoli già una volta, restandone affascinanti dalla bellezza e dalla sua energia. Attraverso la loro musica e la loro voce grideranno al mondo che "Napoli non si tocca"!
La novità della sesta edizione di DTN è l’apertura della manifestazione anticipata alle ore 16.00 nello splendido  Parco delle Terme di Agnano. I partecipanti avranno accesso al complesso di piscine termali, area food, garden, e potranno, così, rilassarsi nelle strutture offerte dal parco termale ed ascoltare i vari concerti dal pomeriggio fino alla notte.
Tanti gli artisti che si avvicenderanno sul palco, da Jimpster a Markus Fix,  Tuccillo, Madato,  Fabio Grillo Dislike e per quest’anno una grande sorpresa:  Dj Pierre e Cocculuto si ritrovano a suonare insieme dopo 19 anni. E’, infatti, dal 1995 che i due artisti, guru della scena house di fine anni ’80, non si incontrano sullo stesso palco.
Augusto Penna è fondatore e direttore artistico del DTN Giù le Mani! Un grido di difesa a chi cerca di derubare Napoli della sua scena artistica musicale. Laureato in Lettere e Scienze della Comunicazione, lavora per 4 anni a Roma come autore tv; si innamora di un evento nella capitale e lo trasferisce nella sua città d’origine.
Suo, infatti, è il copyright dell‘evento annuale napoletano WOO! la cui prima edizione risale a 7 anni fa.
Per il Don’t Touch Naples si avvale di un team di 20 persone con il quale riesce ogni anno a proporre un evento di successo per la città.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.dntfestival.com