Tempo di lettura: 3 minuti

"Mihaela-Marcu2"Giovedì 17 aprile alle 21.00 al Petruzzelli è in programma “Mahler, Quarta Sinfonia”. Dirigerà l’Orchestra del Teatro il maestro John Axelrod. Solista la soprano Mihaela Marcu.

In programma: la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550 di Wolfgang Amadeus Mozart e la Sinfonia n. 4 in sol maggiore per orchestra e soprano di Gustav Mahler.

L’esecuzione in prima assoluta della composizione di Fabio Vacchi Il bordo vertiginoso delle cose, melologo per voce recitante e orchestra tratto dal romanzo di Gianrico Carofiglio (precedentemente programmata per il 17 aprile) avrà luogo nella prima parte del concerto in cartellone martedì 30 settembre alle 21.00. La seconda parte dello spettacolo del 30 settembre sarà dedicata al Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in do minore op. 18 di Sergej Rachmaninov, solista Benedetto Lupo.

John Axelrod, direttore

Grazie al suo vasto repertorio, ai programmi innovativi ed allo stile carismatico, John Axelrod è considerato uno dei direttori più interessanti del panorama odierno ed è richiesto dalle orchestre di tutto il mondo.

Dopo aver completato con successo la sua carica quinquennale come direttore principale della Luzerner Sinfonie Orchester e direttore musicale del Teatro di Lucerna ed essere stato nominato Direttore Musicale dell’Orchestre National des Pays de la Loire (ONPL), John Axelrod è stato nominato Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”.

Sin dal 2000, ha diretto oltre 150 orchestre, fra cui la Rundfunk-Sinfonieorchester di Berlino, NDR Symphony di Amburgo, Gewandhaus Orchestra, Israel Philharmonic, Orchestre de Paris, Orchestre National de Lyon, Royal Philharmonic of London, London Philharmonia, Orchestre de la Suisse Romande, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, Royal Stockholm Philharmonic, Oslo Philharmonic, Swedish Radio Orchestra, National Philharmonic of Russia, ORF di Vienna, Salzburg Mozarteum, Camerata Salzburg, Warsaw Philharmonic, Washington National Symphony, Los Angeles Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Chicago Symphony, NHK Symphony Orchestra di Tokyo.

La sua attività operistica comprende nuove produzioni del Candide di Bernstein al Théâtre du Châtelet ed alla Scala. Nelle recenti stagioni ha diretto Tristano e Isotta ad Angers/Nantes, Kehraus um St. Stephan di Krenek al Festival di Bregenz, le nuove produzioni di Kaiser von Atlantis, Rigoletto, Rake’s Progress, Don Giovanni, L’opera da tre soldi, Idomeneo, tutte per il Festival di Lucerna. Nel febbraio 2014 ha diretto Evgenij Onegin al di San Carlo di Napoli.

Incide sia il repertorio di tradizione sia quello contemporaneo con artisti quali V. Gens, R. Kolly d’Alba, M. Grubinger, P. Kopatchinskaja e D. Henschel, per etichette quali Sony Classical, Warner Classics, Ondine, Universal, Naive e Nimbus. Il prossimo progetto discografico Brahms Beloved vede l’integrale delle Sinfonie di Brahms, con l’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, abbinate ai Lieder di C. Schumann per la Telarc in uscita nella stagione 2013/14.

Laureato alla Harvard University nel 1988 e formatosi nella tradizione di Bernstein, ha studiato al Conservatorio di San Pietroburgo con I. Musin nel 1996 ed ha partecipato al programma dell’American Symphony Orchestra League.

Mihaela Marcu, soprano

Nata a Timisoara in Romania. Dopo il liceo musicale ha frequentato il Conservatorio della sua città, diplomandosi con il massimo dei voti e proseguendo gli studi con i corsi biennali di perfezionamento.

Ha intrapreso giovanissima le prime esperienze in palcoscenico con il coro dell’Opera di Timisoara e come solista, proseguendo la sua formazione artistica con le masterclass dei maestri Corneliu Murgu, Vladislav Piavko e Renée Corenne.

Nel 2007 ha ottenuto una borsa di studio dalla CEE Musiktheater Academy di Vienna, che le ha consentito di approfondire nella capitale austriaca e durante il triennio 2007/2009, lo studio di alcuni ruoli, tra cui quello di Fiordiligi in Così fan tutte di Mozart.

Dal 2009 è solista dell’Opera National di Timisoara. In tal veste ha affrontato i ruoli di Mimì ne La bohème, di Micaela in Carmen, di Contessa ne Le nozze di Figaro, di Hanna Glawary in Die lustige Witwe e di Rosalinde ne Il pipistrello. Con queste due ultime interpretazioni è stata in tournée in Olanda ed in Belgio. Sempre in Die lustige Witwe, è stata un’acclamata Valencienne al Teatro Cilea di Reggio Calabria ed al Teatro Vittorio Emanuele II di Messina.

Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli e su www.bookingshow.it. Informazioni: 080.975.28.40 – www.fondazionepetruzzelli.it