Tempo di lettura: 2 minuti

"nicolaneri5"
La lezione inaugurale è stata tenuta a Bari giovedì 20 marzo, alle ore 16.00 dall’ispettore nazionale del Corpo Militare, magg. generale Lupini, nel Dipartimento di Scienze Politiche e dal professor Nicola Neri, titolare della cattedra di "Storia della guerra e istituzioni militari" presso lo stesso Dipartimento.

Alla lezione era presente anche la Presidente del Comitato Regionale Puglia della Croce Rossa Italiana, Prof.ssa Santa Fizzarotti Selvaggi.

Il generale Lupini, durante la sua lectio magistralis, ha percorso le tappe di vita del Corpo Militare, lunga quasi 150 anni, fino ai giorni d’oggi, ponendo l’accento sull’aspetto umanitario della guerra, quasi un ossimoro, ma che è alla base dell’esistenza del Corpo.

E’ la prima volta che il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana viene chiamato a intervenire in un corso universitario e gli studenti iscritti, venticinque per questa prima edizione, hanno aderito con entusiasmo a questa grande occasione di cosnocere le radici e la storia di questo corpo ausiliario, da sempre al finaco delle Forze Armate e pronto e preparato a ogni tipo di emergenza con mezzi all’altezza di ogni situazione.

Le lezioni saranno tenute ogni giovedì, dalle ore 12.30 alle 14.30, da qualificati Ufficiali del Corpo Militare CRI e da esperti della materia, presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Aula Riunioni al 6° piano di Palazzo Del Prete, in Piazza Battisti.

Il Corso è strutturato in 25 ore complessive e vi possono partecipare gli studenti dell’Università di Bari che avranno compilato e sottoscritto l’apposito modulo di iscrizione che si può richiedere all’indirizzo mipatr@libero.it

"nicolaneri"
Gli allievi che avranno frequentato almeno 15 ore di lezione saranno ammessi a sostenere il colloquio finale di fronte ad una Commissione composta da rappresentanti dell’Ispettorato Nazionale del Corpo Militare e dell’Università.

A tutti gli studenti che sosterranno con esito positivo il colloquio finale sarà rilasciato un attestato di merito.

La Direzione Didattica ha chiesto ai vari Dipartimenti il riconoscimento dei relativi crediti accademici.
La Croce Rossa Italiana, in virtù delle convenzioni internazionali ed in forza delle leggi nazionali dispone tra le sue componenti, per l’assolvimento dei compiti di emergenza del tempo di pace e di guerra, di un Corpo Militare ausiliario delle Forze Armate.

E’ composto da un contingente di personale in servizio e da personale in congedo, arruolato su base volontaria e altamente specializzato: medici, psicologi, chimici-farmacisti, commissari, contabili, infermieri e soccorritori.

Nei propri ruoli in congedo conta oggi 19.314 iscritti, che vengono richiamati periodicamente per addestramento.

Il Corpo Militare in situazioni di emergenza nazionale ed internazionale gestisce ospedali da campo, presidi medici avanzati, nuclei sanitari e logistici mobili e nuclei di decontaminazione NBCR.

Attualmente è organizzato territorialmente in un Ispettorato Nazionale, in undici Centri di Mobilitazione situati in altrettanti capoluoghi di Regione, in Nuclei Addestramento e Attività Promozionale a livello locale, in basi operative e centri polifunzionali.