Tempo di lettura: 1 minuto

"Grima5"Joseph Grima, architetto nato ad Avignone 37 anni fa, è il direttore artistico per la candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019.

Lo hanno reso noto il presidente, Salvatore Adduce, e il direttore del Comitato Matera 2019, Paolo Verri, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma 2014 dell’organismo e per tracciare un bilancio dell’attività svolta nel 2013 che è stata incentrata su 19 eventi.

Grima, che è stato anche direttore di Domus ed è impegnato in diverse attività per l’organizzazione di eventi culturali in vari Paesi, è stato scelto dal consiglio di amministrazione del Comitato Matera 2019 che ha valutato le nove candidature finali sulle 97 presentate. Il neodirettore sarà a Matera agli inizi di marzo e sarà impegnato nell’attuazione di programmi e nei percorsi che porteranno alla scelta della "città candidata" nell’autunno di quest’anno. Il programma del comitato per il 2014 sarà incentrato – hanno detto Adduce e Verri – su tre tappe, che riguarderanno il coinvolgimento di cittadini e centri della Basilicata sulla candidatura, in vista dell’arrivo della commissione di valutazione; un grande lavoro nazionale di rete con città come Torino, Milano, Pisa e altre, di promozione e interscambio internazionale; il concerto omaggio a Giuseppe Verdi registrato a Matera e che sarà trasmesso dalla tv bulgara, un grande evento sul cinema promosso dalla Camera di commercio legato alla European Film Accademy che si terrà in marzo a Matera, eventi sportivi, come "Un canestro per Matera 2019" e artistici cadenzati nel corso dei prossimi mesi.